giovedì 24 giugno 2021
Logo Identità Insorgenti

Le poesie in napoletano di Poesie Metropolitane

Senza categoria | 4 Ottobre 2020

La rubrica dedicata alla poesia in napoletano dell’Associazione culturale no profit Poesie Metropolitane ha lo scopo di valorizzare la poesia inedita in vernacolo, ogni domenica diamo visibilità ad un autore ed una sua poesia Entra nella rete poetica metropolitane ed invia le tue poesie in napoletano a [email protected]

Buona lettura 

Oggi in compagnia di Antonio Farina

Antonio Farina

 

‘A luna ‘e marechiaro

È na bbella sera, ‘e chelli sere che ffaje pace c’ ‘o munno.
E ppure tu comme si bbella, che ffaccia chiena e llucente, pare che ssurride.
Tiene na luce ‘ncantatrice, chella ca se specchia a mmare e ss’arrobbe ll’uocchie.
Stasera, luna, faje sunnà ‘e puete.
E ppo’ dicimmoce ‘a verità, chisto è ‘o posto tuojo, tu a mmarechiaro ce staje ‘e casa.
‘E vvide a ‘sti nnammurate, tu ‘o ssaje, stanno ccà pe tte, nun ‘e scuntentà.
Puortece ‘n ammore overo, ‘n ammore ca nun se po’ cancellà, che sse scrive dint’ ‘o core.
‘N ammore che tte fa parlà cu ttutte ‘e sante fino a cche nnun ll’astrigne forte dint’ ê bbracce.
E mmo luna zitte, stammoce zitte, ‘o cielo s’è vestuto ‘e stelle, ‘o mare s’è mmiso a ssuna’ na serenata doce, facenno ‘o testimone ê nnammurate, ca se prumettenno ‘o bbene sott’ â fenestella.

AF Tutti Diritti Riservati Antonio Farina

 

 

Un articolo di Poesie Metropolitane pubblicato il 4 Ottobre 2020 e modificato l'ultima volta il 5 Ottobre 2020

Articoli correlati

Poesie Metropolitane | 30 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: ‘A dignità, di Assunta Sperino

Poesie Metropolitane | 23 Maggio 2021

‘A Puisia napoletana della domenica: Te cunuscevo già di Carmine Orofino

Poesie Metropolitane | 16 Maggio 2021

‘A Puisia della domenica: “Ma che tt’aspiétte?” di Rosa Mancini