lunedì 24 febbraio 2020
Logo Identità Insorgenti

L’EVENTO

Il nostro oro bianco Re di New York: parte “Le strade della mozzarella”, con i pizzaioli napoletani della Grande Mela

Agroalimentare, Mondo, NapoliCapitale | 27 Giugno 2018

Valorizzare i tanti pizzaioli napoletani “emigrati” a New York dove ciascuno conduce veri e propri tempi della nostra eccellenza. Anzi i pizzaiuoli, patrimonio mondiale di Napoli e dell’umanità.

E’ questo l’obiettivo che si pone la tre giorni – da oggi al 29 giugno – “Le strade della mozzarella” che anche quest’anno approda a New York proprio per rendere più forte il legame con Napoli.

L’evento organizzato con Molino Caputo e Orlando Food Sales, si apre oggi dalle 13 alle 17 al Kestè Pizzeria di Roberto e Giorgia Caporuscio, al 77 Fulton Street di New York, che ospiteranno maestri pizzaioli per discutere di cultura della pizza. Introdotti da Luciano Pignataro, Guido Barndson, Antonio Scuteri e Scott Wiener si confronteranno Enzo Coccia della Pizzeria La Notizia (Napoli), Carlo Sammarco di Pizzaria 2.0 (Aversa), Giorgia Caporuscio di Kesté Pizzeria (New York), Tony Gemignani di Tony’s Pizza Napoletana (San Francisco) e Antonhy Mangieri di una Pizza Napoletana (New York).

Il 29 giugno sarà dedicato  ad alcuni dei prodotti tipici della dieta mediterranea usati come ingredienti della pizza:  una serie di master class dedicati a quelli principali nella pizza e agli abbinamenti con il Prosecco DOC. Carlo Sammarco spiegherà la tecnica per la sua “pizza a canotto”, un’importante novità  nel mondo della pizza napoletana. Roberto Caporuscio guiderà attraverso le sue proposte che includono la pizza fritta. E i visitatori utilizzeranno ingredienti ben noti, tra cui il pomodoro San Marzano, per sviluppare classici italiani. Lo chef Raffaele Solinas dell’Associazione degli chef italiani a New York concluderà con una presentazione di pasta di Gragnano, Igp. L’appuntamento in questo caso è sempre da Kestè alle 15 (ora di New York) e la partecipazione è gratuita.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 27 Giugno 2018 e modificato l'ultima volta il 26 Giugno 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 13 Febbraio 2020

A BARI

Salve “le signore delle orecchiette”: una legge regionale per tutelarle

Agroalimentare | 11 Febbraio 2020

PATRIMONI MONDIALI

L’arte del pizzaiolo protagonista di una mostra a Milano

Agroalimentare | 2 Febbraio 2020

SU CHANGE

Una petizione a Apple per cambiare l’emoticon della pizza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi