fbpx
venerdì 10 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

LIBRI SU NAPOLI

Esce la guida di 501 luoghi imperdibili di Ponticello e Palumbo

Eventi, NapoliCapitale | 28 Novembre 2014

veduta napoli

Dopo il successo di “Misteri, segreti e storie insolite di Napoli”, Agnese Palumbo e Maurizio Ponticello continuano il loro viaggio tra le meraviglie della Capitale del Mezzogiorno e presentano il loro ultimo libro: “Il giro di Napoli in 501 luoghi” (Newton Compton) martedì 2 dicembre alle ore 18 alla Feltrinelli di piazza dei Martiri (Napoli) dove ne discuteranno con Antonello Perillo, caporedattore Rai della redazione Tg3 Campania.


Nel corso del pomeriggio è previsto un reading di Sasà Trapanese, attore di cinema e teatro, talento eclettico capace con la sua voce inconfondibile di dare corpo ad Amleto e anima a Pulcinella.


In prima nazionale, saranno proiettati il booktrailer de “Il giro di Napoli in 501 luoghi” con le musiche originali del maestro Stefano Maria Longobardi, la voce di Gianmaria Biondi e le immagini aeree di Riccardo Siano, e gli scatti fotografici sulla città nascosta realizzati da Alessandro Pone dell’associazione “Luna di seta”.

Il libro – peccato solo per la copertina con una vespa, azzurra certo, ma certo non simbolo della città – è una “guida straordinaria”, che vi condurrà tra le strade e i vicoli di una Napoli davvero inedita. L’affascinante centro storico, i castelli, le ville, le piazze, le fontane, i monumenti; il magnifico golfo che non a caso gli antichi chiamavano “Il teatro degli Dèi”, da capo Miseno a Punta Campanella; i luoghi confinanti, ricchi di storia e di incredibili tesori artistici: Pompei, Ercolano, il Vesuvio, i Campi flegrei, Pozzuoli, Cuma… Napoli è tutto questo e molto altro ancora. Una città da sempre sotto i riflettori, nel bene e nel male. Per coglierne l’essenza, va frequentata e percorsa, e merita di essere ammirata e osservata da tutte le prospettive possibili: le sue affermazioni, le sue eccezioni, e anche le sue contraddizioni. Tra percorsi d’arte e itinerari misterici, inestimabili ricchezze archeologiche e naturalistiche, storie, aneddoti e curiosità, ecco 501 luoghi, celebri o poco conosciuti, preziose chiavi di lettura per accedere oltre gli stereotipi a una delle metropoli più seducenti e controverse al mondo. Dopo il successo di Misteri, segreti e storie insolite di Napoli, Agnese Palumbo e Maurizio Ponticello ritornano a raccontare la propria città.

guida di napoli in 501 luoghi

E basta sfogliare alcuni capitoletti per comprenderlo:
– Tra mito e storia: perché non possiamo non dirci figli degli Dèi?
– Perché li chiamano quartieri se in realtà sono sfumature di Napoli?
– Archi e varchi, porte, passaggi (e portali). Perché non basta solo oltrepassarli?
– Scale, salite e discese. Perché questa città non si percorre in lungo e in largo?
– Già che ci siamo, perché si percorre da sotto? (I sotterranei e le catacombe)
– Tra Inferi e Cielo, Napoli è sacra o profana?
– Palazzi, un modo diverso di fare le mura?
– Santi e sangui, perché le benedizioni napoletane fanno più effetto?
– Se non è come sembra, allora com’è? Percorsi esoterici napoletani
– Le città sepolte. Perché ci accontentiamo di conoscere solo Ercolano e Pompei?
– Com’è che a Napoli i morti non sono mai veramente morti?
– Percorsi Femminili. Se non le trovo nei libri, dove le cerco?
– Come si sfatano i luoghi comuni?
– I luoghi del cinema. Famosissimi scorci, dove li ho già visti?
– Napoli, la solarità by night

Agnese Palumbo, giornalista di cultura e costume, ha collaborato con «la Repubblica», «il Riformista», «Donna D». Ha curato un saggio biografico su Charlotte Frendel Filangieri e scritto per il teatro, insieme a Massimo Piccolo, le opere Sante, Madonne e Malefemmene e Non farlo nel mio nome, storia di una brigantessa. È stata autrice e conduttrice del magazine televisivo Miraggi ed è vicepresidente dell’associazione Luna di Seta. Per la Newton Compton ha pubblicato 101cose da fare a Napoli almeno una volta nella vita, 101 storie su Napoli che non ti hanno mai raccontato e 101 donne che hanno fatto grande Napoli da cui è tratto il programma radiofonico La città delle sirene. Con Maurizio Ponticello ha scritto Misteri segreti e storie insolite di Napoli.

Maurizio Ponticello è stato corrispondente di testate radiofoniche e televisive, redattore di vari quotidiani e cronista de «Il Mattino». È autore di Napoli, la città velata (Controcorrente, 2007); I misteri di Piedigrotta (Controcorrente, 2009); I Pilastri dell’anno. Il significato occulto del Calendario (Edizioni Mediterranee/Arkeios, 2013) e del thriller La nona ora (Bietti, 2013). Per la Newton Compton ha pubblicato, con Agnese Palumbo, Misteri, segreti e storie insolite di Napoli (2012). Ha scritto racconti per varie antologie tra cui Apocalisse 2012 (Bietti, 2012) e Sbirri di Regime (Bietti, 2014). Ha avuto diversi riconoscimenti tra i quali il premio Domenico Rea. È vicepresidente della storica associazione Napolinoir. Il suo sito è www.maurizioponticello.it

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 28 Novembre 2014 e modificato l'ultima volta il 28 Novembre 2014

Articoli correlati

Eventi | 8 Luglio 2020

OPEN HOUSE

Il festival internazionale dell’architettura e del design torna a Napoli il 3 e il 4 ottobre

Eventi | 2 Luglio 2020

CHIESA DEL CARMINE

Anche quest’anno niente incendio del Campanile (stavolta per il covid)

Eventi | 21 Febbraio 2020

A SCAMPIA

Il Carnevale del GRIDAS: la più grande festa a tema di Napoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi