domenica 15 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

L’INIZIATIVA

Una scultura lignea e poi tutti a mangiare fagioli: i quartieri spagnoli ricordano Bud Spencer

Quartieri Spagnoli | 25 Giugno 2018

“Non sono italiano, sono napoletano”. Lo diceva sempre Bud Spencer, lo ripeteva nelle sue interviste, anche in inglese, lo affermava in qualsiasi occasione in cui fosse in giro per il mondo. E la città di Napoli non lo ha dimenticato. Il 27 Giugno 2018 alle ore 12, in occasione dell’anniversario della sua scomparsa, verrà presentata ai Quartieri Spagnoli un’installazione in omaggio al grande Carlo Pedersoli.

Finalmente napoli e i ragazzi dei quartieri, sempre attivissimi, ricordano Bud con un’istallazione e con una fagiolata generale, che coinvolgerà come sempre i cittadini. Perché non c’è niente di più bello che celebrare nel presente il passato che non passa e che non si dimentica.

Il “Bud” è uno stencil intarsiato, con varie sfumature di rosso, a rappresentare il magma che fuoriesce dai classici mattoncini di tufo napoletano. Il magma rappresenta proprio la persona che
era, esempio di una napoletanità genuina ed altruista, del grande Bud, Atleta e Attore.

L’idea nasce dall’artista Mario Schiano, che realizza l’opera con i materiali di riciclo con il supporto di Salvatore Iodice di RiciclArte Miniera e fondatore, inoltre, insieme a Giuseppe Maienza e Fabio Zizolfi dell’Associazione “La voce dei Quartieri Spagnoli” che porta avanti anche il blog di cui Identità Insorgenti ospita una rubrica.

I ragazzi dell’associazione, in concomitanza del secondo anniversario della scomparsa di Carlo Pedersoli, ne organizzano l’installazione e la presentazione alla stampa ed ai cittadini in Vico Lungo Gelso, angolo Vico Tofa.

La Pasticceria Seccia, celebrerà l’evento con una composizione di dolci dedicati a Bud Spencer che saranno offerti ai presenti.

La Locanda dei Borboni omaggerà i presenti con un piatto dedicato all’attore a base di Fagioli.

Tre giorni fa, invece, Umberto Lodigiani, noto con lo pseudonimo “Koso”,  ospite dell’Ischia Street Art Festival, ha omaggiato con un’opera Bud Spencer e Terence Hill, realizzata sulle mura perimetrali dell’istituto comprensivo “Vincenzo Mennella”, dove gli studenti sono stati coinvolti – durante l’anno – in attività laboratoriali di street art, con il coordinamento del direttore artistico dell’evento, Salvatore Iacono. Adesso finalmente anche il cuore di Napoli ricorda il grande attore, partenopeo nel midollo, che non ha mai dimenticato le sue origini.

 

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 25 Giugno 2018 e modificato l'ultima volta il 25 Giugno 2018

Articoli correlati

Quartieri Spagnoli | 17 Giugno 2018

QUARTIERI SPAGNOLI

Questa settimana sul blog la storia dei giovani di Casa Tolentino: dal Rione Sanità ai Quartieri per valorizzare il territorio

Quartieri Spagnoli | 10 Giugno 2018

QUARTIERI SPAGNOLI

Nel blog questa settimana la festa del pane di Sant’Antonio: mercoledì distribuzione gratuita

Quartieri Spagnoli | 26 Maggio 2018

QUARTIERI SPAGNOLI

La rubrica dedicata al blog: dopo 40 anni torna la festa di Santa Rita

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi