giovedì 21 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

LO SPETTACOLO

Mal d’Hamle in Sala Assoli: perfomance-dedica a Salvatore Cantalupo

Teatro | 30 Marzo 2019

Oggi e domani a Sala Assoli va in scena uno spettacolo dedica a Salvatore Cantalupo, l’attore scomparso la scorsa estate in Sardegna. I suoi ragazzi, la sua compagnia, orfana di “padre” ha deciso di mandare in scena lo stesso quello che stava provando quest’estate per portarlo anche al teatro Nuovo di Napoli.  “Mal D’Hamlè – Azione n. 13 – Miles – Militanti – Attori”, liberamente tratto dall’omonimo testo di Enzo Moscato,  è uno studio per allestimento teatrale, liberamente tratto dall’omonimo testo di Enzo Moscato, condotto nell’ambito del laboratorio teatrale Memini e prodotto dall’associazione Teatro del Sottosuolo di Carbonia.

Lo racconta Amelia Longobardi, compagna di Cantalupo, che ne firma la regia: “E’ una “Trad-invenzione”, mutuando l’espressione dallo stesso Moscato.  Abbiamo lavorato su un testo originale, cercando di mettere in evidenza e dare nuova luce a lati, sfaccettature dell’opera, che più rispondevano alle nostre attitudini ed esigenze espressive.
E’ un’operazione che al tempo stesso è un tradimento, ma anche un atto di fedeltà, per rendere evidente la metafora del teatro come luogo, forse senza tempo, presidiato da ronde di miles – militanti – attori – artisti della scena, disposti a difendere il senso delle parole, ma anche quello visionario dei gesti, dello spazio, del silenzio, contro la fatticità, l’ovvietà delle cose del mondo. Amleto è, appunto, spirito ed essenza di ribellione, oppositivo rispetto alla realtà fattuale propria di un sistema nel quale rifiuta d’integrarsi. E’ un artista che gioca con le parole, al fine di ribaltare un ordine costituito e dar vita ad un nuovo inizio. Immagino che è per questo che Moscato, faccia apparire nel testo, nominandoli, come compagni d’arma dell’eroe (ma in realtà loro stessi Amleto), un piccolo esercito di poeti della scena. Una truppa di resistenti, partigiani, che prima di scendere sul campo di battaglia s’interrogava sul senso della vita, dell’arte, del linguaggio, sognando un teatro fuori dalle logiche di mercato per “un tempo umano dell’espressione necessaria”. Loro sono, perché citati dall’autore, Bene, De Berardinis, Duse, Neiwiller, Ruccello, mentre io aggiungo Salvatore Cantalupo. Chiusi a testuggine o perduti nelle danze, evocate da Moscato come fine della babele labirintica “pas de mots”, di parole pronunciate, recitate, espirate, come (H)Orazio custodiamo la storia del nostro eroe e recitiamo noi stessi, la nostra storia, il nostro dolore di orfani. Al tempo stesso, esprimiamo la voglia di esserci, di restare nello spazio claustrofobico del teatro, che contiene in sé l’universo intero, per continuar a tradinventare “ insieme”” spiega la regista.

Di fatto quello di oggi e domani è un atto d’amore e di trasmissione, in memoria di Cantalupo e del suo teatro, libero dagli schemi e antisistemico.

Le info sullo spettacolo

Sabato 30 marzo ore 20:30
Domenica 31 marzo ore 18:00
~ Mal D’Hamlè ~
– Azione n 13-Miles – Militanti – Attori
Liberamente tratto dall’omonimo testo di Enzo Moscato
Con Amelia Longobardi, Ambra Marcozzi, Cristina Messere, Carolina Romano, Bruno Toro
Coreografia e movimenti scenici Ambra Marcozzi
Aiuto al riadattamento scenico Angela Raimondi
Assistente alla regia Giuseppina Farella
Luci e scena Vincenzo Barone
Sostegno artistico e poetico Vincenza Modica
Regia Amelia Longobardi
Da un progetto di Salvatore Cantalupo
Produzione Associazione Teatro del Sottosuolo di Carbonia

RINGRAZIAMENTI
Ringraziamo di vero cuore per il sostegno e l’ispirazione:
Claudio Affinito, Avamposto Numero – Egidio Carbone, Nino Bruno, Massimo Finelli, Giardino liberato di Materdei,
Federico Guerci, Federico Hermann, Laboratorio Memini, Bruno Toro, Riccardo Veno e il maestro Enzo Moscato.

Biglietti per le repliche serali
intero 18€
ridotto 15€ (Feltrinelli – Goethe Institut)
ridotto 10€ (under 35 studenti di Accademia di Belle Arti, conservatori musicali, scuole di teatro e di danza. Convenzione reciproca per abbonati al Teatro Nuovo e alla stagione YOUNG del Teatro dei Piccoli)

È possibile acquistare i biglietti degli spettacoli presso il botteghino di Sala Assoli a partire da novanta minuti prima dell’inizio dello spettacolo, presso i punti vendita Etes e online su www.etes.it

Informazioni e biglietteria:
Sala Assoli – Vico Lungo Teatro Nuovo 110
tel. 3454679142
[email protected]
Come raggiungerci: Metropolitana linea 1 – Fermata Toledo
Parcheggio convenzionato: Supergarage Via Shelley, 11

(in alto Salvatore Cantalupo  in una foto di Rosario Cammarota)

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 30 Marzo 2019 e modificato l'ultima volta il 30 Marzo 2019

Articoli correlati

Teatro | 13 Novembre 2019

APERTURA STAGIONE

Oscar Wilde visto da Roberto Azzurro inaugura il Ridotto del Mercadante

Teatro | 7 Novembre 2019

AL TEATRO CIVICO 14

Andrea Renzi porta in scena La Capria: “La neve del vesuvio” a Caserta

Teatro | 7 Novembre 2019

LO SPETTACOLO

Benedetto Casillo recita con Moscato: apre la stagione della Casa del Contemporaneo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi