fbpx
lunedì 3 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

MOBILITAZIONE GENERALE

No agli inceneritori: forze locali in piazza fino al 9 settembre

Altri Sud, Ambiente, Battaglie, Italia | 7 Settembre 2015

sbloccaitalia

Da oggi fino al 9 settembre un ampio cartello di forze locali e regionali sarà impegnato in mobilitazioni territoriali, che si svolgeranno prevalentemente di fronte ai palazzi regionali, per impedire il via libera a nuovi impianti di incenerimento, previsti nel quadro del decreto attuativo dell’articolo 35 dello Sblocca Italia. Le mobilitazioni saranno appoggiate dal movimento Zero Waste Italy, da tempo schierato contro la “nuova ondata inceneritorista” del governo Renzi.

L’approvazione del decreto farebbe sì che le attività di incenerimento passino ad attività di recupero (invece che di smaltimento) dando così il via libera alla costruzione di nuovi impianti inceneritori al momento non previsti dai piani regionali. Senza contare la ristrutturazione di tutta una serie di impianti obsoleti che sarebbero riaperti con il solo obiettivo di bruciare rifiuti in tutta Italia.

Un traguardo del tutto negativo che non può e non deve essere raggiunto, poiché l’approvazione del decreto porterebbe ad abbandonare completamente le politiche Zero Rifiuti, eliminando in un sol colpo le materie primarie e secondarie contenute nei rifiuti. Allo stesso tempo, i piani con le regioni diventerebbero poco più che carta straccia (che poi andrebbe incenerita) e, con un paradosso che avrebbe quasi del farsesco, le regioni più avanti nel piano di raccoltà differenziata si troverebbero in pesante difficoltà, poiché si troverebbero costrette ad accettare rifiuti da tutta Italia, in particolare dalle regioni che finora non hanno mosso un dito in merito alla questione.

Occorre manifestare e mobilitarsi, dunque, per impedire al governo Renzi l’ennesima aberrazione e l’ennesimo passo indietro, che però stavolta andrebbe a coinvolgere e a limitare pesantemente una politica che aveva cominciato a funzionare nel modo giusto, dando i suoi primi buoni frutti.

Lorenzo Pierleoni

 

Un articolo di Lorenzo Pierleoni pubblicato il 7 Settembre 2015 e modificato l'ultima volta il 30 Aprile 2017

Articoli correlati

Altri Sud | 17 Luglio 2020

COLOMBIA

Osservatore ONU napoletano morto in Colombia. Mario Paciolla e quel suicidio a cui nessuno crede

Altri Sud | 27 Giugno 2020

IL PRESIDIO

Mobilitazione per la Palestina al Consolato degli Stati Uniti a Napoli

Altri Sud | 22 Giugno 2020

IPOCRISIE

La giornata mondiale dell’indifferenza, dallo Yemen alla Palestina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi