domenica 25 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

MORTE CIRO ESPOSITO

Ecco le foto di De Santis e il memoriale inviato ai pm

Attualità | 9 Ottobre 2014

de santis3

“Voglio dire che è vero, alla fine i colpi li ho esplosi io ma senza mirare. Ero pieno di sangue dappertutto. Mi stavano ammazzando, punto e basta, sennò non sarei qui vivo anche se posso perdere la gamba”. E’ un passo della lettera che Daniele De Santis, l’ex ultrà romanista accusato di aver sparato cinque colpi di pistola provocando il ferimento (e poi la morte) di Ciro Esposito e di altri due tifosi napoletani coinvolti nella rissa del 3 maggio scorso, ha inviato due giorni fa in procura. “Mi hanno rincorso in trenta o forse di più e ho provato a scappare e già di spalle mi hanno preso a bastonate, mi hanno dato le prime tre coltellate e poi le bastonate” prosegue nella lettera De Santis.

Questo pomeriggio i pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio si presenteranno per l’interrogatorio all’ospedale Belcolle di Viterbo dove De Santis è ricoverato in stato di arresto. Ma è probabile che l’ex ultrà giallorosso decida di ripetere queste dichiarazioni spontanee, contenute in due paginette scritte a mano in stampatello, avendo già avvertito i magistrati di non essere pronto per sostenere un interrogatorio.

Inutile dire che nelle due paginette mancano  spiegazioni su: 1) il perché sarebbe stato inseguito (partita Napoli-Fiorentina, lui ultrà romanista “in borghese); 2) cosa ci faceva lì con una pistola, con la matrice abrasa per giunta; 3) che fine hanno fatto gli altri del gruppo col quale era, giacchè le testimonianze convergono sull’aggressione da parte di un gruppo di teppisti.

La lettera è stata pubblicata su Facebook da Stefano Piccheri di TeleRoma56. Quanto alle foto piu’ recenti di De Santis, sono sempre state pubblicate dalla stessa fonte, ma risalgono al 22 settembre scorso (dove Gastone, ritratto in piedi, francamente, non sembra nelle condizioni di uno incapace di rispondere).

Il memoriale di De Santis

de santis1de santis2

 

Le foto scattate a Viterbo il 22 settembre scorso

de santis4de santis5

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 9 Ottobre 2014 e modificato l'ultima volta il 9 Ottobre 2014

Articoli correlati

Attualità | 24 Agosto 2019

TRA LE TERRE MUTATE

A tre anni dal terremoto siamo stati a Norcia e Pescara del Tronto

Attualità | 21 Agosto 2019

IL FOCUS

C’era una volta il Vasto

Attualità | 20 Agosto 2019

BUONI ESEMPI

Rosario, 14 anni, che pulisce le strade tra Arenaccia, Vasto e Poggioreale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi