martedì 19 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

MUSEI

Franceschini conferma Bellenger alla direzione del Museo di Capodimonte

riconfermato Sylvain Bellenger
Beni Culturali | 12 Ottobre 2019

Sylvain Bellenger sarà alla guida del Museo di Capodimonte di Napoli per altri 4 anni. La conferma arriva direttamente dal Mibact, dopo la firma sul decreto del Ministro Dario Franceschini che con queste parole commenta la scelta in una nota rilasciata dal Ministero: “L’autonomia dei musei funziona, in questi anni ha portato sicuramente maggiori visitatori ma è stata soprattutto un grande strumento per modernizzare i musei italiani e rafforzare la tutela e la produzione scientifica. I dati parlano chiaro: l’incrocio tra riforma e qualità dei direttori si è dimostrato un mix vincente per il sistema museale: buon lavoro a Bellenger, Collu e Schmid.”

Le parole di Bellenger

“Ringrazio il Ministro Franceschini per il rinnovo – commenta il riconfermato direttore del Museo di Capodimonte. La sfida per il prossimo mandato è quello di realizzare il Grande Progetto Capodimonte, già abbracciato dal Ministero, che va attualizzato con una governance adeguata all’ambizione di questa progettualità unica in Italia e in Europa: la nascita di un campus multisciplinare relativo all’intero complesso che darà una specifica destinazione culturale a ciascuno dei diciassette edifici di epoca borbonica presenti nel sito reale. Ringrazio lo staff di Capodimonte per l’enorme impegno e il grande lavoro svolto durante questi quattro anni, la città di Napoli per l’accoglienza, la fiducia, il sostegno e la partecipazione alla più ampia apertura ai cittadini sia del Museo che del Bosco.”

Una carriera brillante

Sylvain Bellenger, storico dell’Arte francese, fu nominato direttore del Museo di Capodimonte nell’ottobre del 2015. Nel 1986 Bellenger ha conseguito il titolo di Conservateur des Musées de France e dal 1987 al 1991 è stato direttore dei Museums of Montargis, in Francia. Dal 1992 al 1999 ha invece lavorato come direttore e curatore capo del Château and Museums of Blois mentre successivamente, fino al 2005, è stato curatore della pittura e scultura europea al Cleveland Museum of Art. Dal 2005 al 2010 è stato curatore capo all’Institut National d’Histoire de l’Art (INHA) di Parigi. Infine dal 2012, prima dell’avventura napoletana, Bellenger è stato capo dipartimento di pittura e scultura europee medioevali e moderne all’Art Institute di Chicago.

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 12 Ottobre 2019 e modificato l'ultima volta il 12 Ottobre 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 18 Novembre 2019

LA SVOLTA

Palazzo D’Avalos: il Mibact impone il restauro alla società dei Ferlaino

Beni Culturali | 8 Novembre 2019

LA MOBILITAZIONE

Cittadini in piazza per salvare palazzo D’Avalos

Beni Culturali | 4 Novembre 2019

LA NOVITA’

Mann e Pompei, aumentano prezzi e offerte: ora subito più servizi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi