giovedì 12 dicembre 2019
Logo Identità Insorgenti

MUSEO FILANGIERI

Successo per la prima napoletana di Sotto un altro vulcano. Gallery e live della serata

Cultura | 29 Marzo 2019

Successo l’altra sera al Museo Filangieri che ha ospitato l’anteprima napoletana del nostro docu sulla festa di Sant’Agata a Catania (dopo l’anteprima siciliana a febbraio scorso, al Museo Diocesano catanese). Un confronto interessante sull’identità dei “vulcaniani” dalla storia comune, napoletani e catanesi, coordinato da Susy Martire, portavoce delle Guide Turistiche Campane e preziosa collaboratrice di Identità Insorgenti, al quale hanno partecipato la coautrice con Federico Hermann e Lucilla Parlato, del docu, Barbara Mileto, i catanesi di Etna ‘Ngeniuosa, la storica dell’arte Matilde Russo e l’archeologo Oreste Lo Basso e il direttore del Filangieri e del Museo del Tesoro di San Gennaro, Paolo Iorio. Proprio Iorio ha posto l’accento sul fatto che, sebbene Napoli abbia perso quell’impeto di devozione caratteristico degli anni della paura – quando il Vesuvio era sveglio – i san Gennariani nel mondo restano tantissimi, circa 25milioni. Come dimostra la app gratuita che consente agli oltre 25milioni di devoti di accendere una candela direttamente  nella Cappella del Tesoro di San Gennaro a Napoli, Evviva San Gennaro, realizzata dall’associazione Amici del Tesoro di San Gennaro in tre lingue (italiano, spagnolo e inglese), “particolarmente viva durante le partite del Napoli”, ha raccontato Iorio. Nel dibattito a confronto due diversi modi di essere devoti, ma anche tante cose in comune che uniscono le due città e i due santi “vulcaniani”.

Il live del dibattito è di Eddy Ferro

La gallery è di Francesco Paolo Busco

 

 

Un articolo di Francesco Paolo Busco pubblicato il 29 Marzo 2019 e modificato l'ultima volta il 29 Marzo 2019

Articoli correlati

Cultura | 8 Dicembre 2019

L’EVENTO

Il 14 dicembre la notte bianca al centro storico di Napoli

Arte | 3 Dicembre 2019

BAROCCO NAPOLETANO

La peste del ‘600 vista con gli occhi di Micco Spadaro

Cultura | 25 Novembre 2019

POETI MODERNI

Intervista con Fabio Napodano: quando ironia e poesia si incontrano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi