martedì 12 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

NAPOLETANI DI SUCCESSO

Su Vogue si parla di Gabriella Chieffo, inventrice del profumo “da cappello” e della fragranza “Ragù”

Arte e artigianato, Made in Sud | 17 Ottobre 2017

Lo scorso mese una sua invenzione è stata presentata da Doria 1905, azienda di cappelli,  a Pitti Uomo 92: si tratta del “profumo da cappello”. Un’idea nata in collaborazione con lei, creatrice di profumi artistici, la napoletana Gabriella Chieffo di cui parla Vogue italia in questi giorni, in un articolo che si sofferma sul mondo della profumeria artistica di tendenza. Pitti Fragranze, del resto, manifestazione di settore che si è tenuta lo scorso mese, conferma l’attenzione che c’è sul settore.

Ma chi è Gabriella Chieffo?  “Spirito eclettico e in controtendenza, anima ribelle e inquieta, con alle spalle percorsi strutturalmente differenti nell’arte, nel design, nell’ingegneria. Il legame covalente arte-ambiente-energia plasma la sua vita interiore e la spinge verso obiettivi nuovi e sempre più distanti. I suoi profumi artistici sono unici e irripetibili ed esprimono la necessità dei lati più profondi della percezione. La stessa necessità che è anche volontà di congelare il tempo, di richiamare le cose che contano. Una scelta precisa che non costituisce in alcun modo un limite o una rinuncia a rinnovare. Anzi. L’urlo di una semplicità estrema, unito all’uso di materiali naturali, primordiali rappresenta per Gabriella Chieffo lo stimolo costante e unico a precorrere i tempi” leggiamo sul suo sito.

La cosa magnifica è che la Chieffo, nonostante sia citata da riviste internazionali di settore e nononstante prestigiose collaborazioni accumulate lungo il suo percorso lavorativo, non dimentica l’identità. Anzi, la esalta. Tant’è che nel 2015 si è inventata Acquasala, la sua fragranza più famosa, ma soprattutto “Variazione di Ragù” che, spiega nella sua pagina fb, “appone il suo sigillo identitario al patrimonio emozionale radicato in ognuno di noi”.

Napoletani poco conosciuti a Napoli, ma conosciuti nel mondo, di cui andare fieri!

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 17 Ottobre 2017 e modificato l'ultima volta il 17 Ottobre 2017

Articoli correlati

Arte e artigianato | 2 Ottobre 2019

A MATERA

Le galline si fanno opera urbana: l’installazione della lucana Pastore

7arti | 12 Giugno 2019

L’INTERVISTA

Mario Talarico, storico ombrellaio: “Sogno una scuola di artigiani per non perdere le antiche tradizioni”

Arte e artigianato | 28 Maggio 2019

IL MURALE

Ai Colli Aminei c’è il Maestro Avitabile. Mane mane firmato da Naf-Mk

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi