martedì 25 giugno 2019
Logo Identità Insorgenti

Napoli. 5 milioni di euro per l’ammodernamento dei semafori cittadini

News | 11 Aprile 2019

Il comune di Napoli compie un piccolo ma fondamentale passo verso il miglioramento della gestione dei flussi del traffico cittadino.

L’amministrazione partenopea ha infatti pubblicato ufficialmente la gara d’appalto, dal valore di circa 5 milioni di euro, finalizzata all’ammodernamento dei semafori.

Ma non finisce qui. L’appalto prevede, in particolare: a) la realizzazione della Piattaforma di Integrazione dei Sottosistemi per la Mobilità (P.I.S.M.) per l’integrazione dei sottosistemi telematici per la mobilità al fine di 
produrre informazioni utili alla pianificazione di nuove strategie di 
controllo; b) la realizzazione di un sistema automatizzato, con garanzia 
“full service”, di monitoraggio e controllo centralizzato del traffico, 
interfacciabile in tempo reale con altri sistemi di regolazione e 
supervisione del traffico e in grado di attuare la priorità semaforica 
per i mezzi pubblici; c) la realizzazione di un sistema integrato per la 
gestione dinamica degli impianti semaforici con ammodernamento degli 
impianti semaforici con sostituzione delle attuali lanterne con lampade 
ad incandescenza con lanterne con tecnologia LED; d) la realizzazione di 
un sistema per il monitoraggio del traffico veicolare.

Soddisfatto l’assessore Mario Calabrese, il quale ha dichiarato: “Un altro passo in avanti verso una mobilità urbana più sostenibile ed efficiente. Dopo l’acquisto e la messa in esercizio di 56 nuovi autobus con ridotte emissioni inquinanti e l’indizione della gara per dotare le nostre gallerie urbane di un sistema intelligente per il monitoraggio e la gestione degli eventi di rischio, parte anche la gara per la realizzazione dell’ultimo intervento dell’Asse 2 del Programma Operativo Città Metropolitane dedicato alla sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana. I nuovi impianti intelligenti saranno in grado di autoregolarsi per una gestione efficiente del traffico che privilegia il transito dei mezzi di 
trasporto pubblico e delle correnti più congestionate minimizzando il 
tempo totale di viaggio del traffico pubblico e privato.

Gli impianti saranno inoltre coordinati da un’unica centrale in grado di governare e controllare l’intera mobilità della città. Le esperienze condotte in diverse realtà europee hanno dimostrato che l’uso di ITS comporta un 
considerevole risparmio energetico e una riduzione delle emissioni in 
atmosfera. Questo intervento consentirà una mobilità sempre più 
efficiente e sostenibile in coerenza con gli obiettivi del Piano Urbano 
della Mobilità Sostenibile”.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 11 Aprile 2019 e modificato l'ultima volta il 11 Aprile 2019

Articoli correlati

Infrastrutture e trasporti | 20 Giugno 2019

VIABILITÀ

Napoli, terminati i lavori di via Acton, via De Gasperi e via Depretis

News | 17 Maggio 2019

Parco della Marinella, entro l’anno i lavori di riqualificazione

News | 16 Maggio 2019

VIDEO | Accorinti, già sindaco di Messina: “Salvini? Un nazi-fascista”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi