fbpx
domenica 12 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

Napoli. Approvato il progetto esecutivo dell’abbattimento delle Vele di Scampia

News | 1 Novembre 2017

L’atteso intervento, il quale comporterà la distruzione delle Vele Gialla, Rossa e Verde, oltre alla rifunzionalizzazione della Vela Celeste, avrà un costo di circa 27 milioni di euro e prevede, in futuro, anche un bando internazionale per la valorizzazione delle aree esterne, al fine di consentire una piena “rinascita” architettonica di Scampia.

Dopo mesi di annunci, polemiche, dubbi, critiche arriva la tanto ambita ufficialità: il Comune di Napoli approva il piano esecutivo dell’abbattimento delle tre Vele di Scampia.

Il progetto, dal costo complessivo di circa 27 milioni di euro, sarà finanziato per 18 milioni sui fondi del Bando Periferie e per 9 milioni sul fondo del PON Metro.

Oltre allo smantellamento delle Vele Gialla, Rossa e Verde, ottenuto attraverso la tecnica della demolizione meccanica top-down, avverrà anche la completa riqualifica della Vela Celeste, incentrata sulle seguenti operazioni: la bonifica e il risanamento del complesso, la dotazione di nuove finiture durevoli e funzionali, una nuova vivibilità degli spazi comuni, nonché la flessibilità delle soluzioni impiantistiche aperte verso le future riconversioni dell’edificio.

Ma non finisce qui: verrà infatti predisposto un bando internazionale al fine di intervenire sull’intero quartiere, in particolar modo sulle aree comuni, per poter delineare nuove soluzioni urbanistiche e architettoniche.

Tutto questo per un unico, ambizioso obiettivo: la rinascita di Scampia, non più terra di Gomorra, anche per chi non ha mai creduto alla sua rivincita..

Un articolo di Antonio Barnabà pubblicato il 1 Novembre 2017 e modificato l'ultima volta il 1 Novembre 2017

Articoli correlati

Italia | 12 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Libri, film, giga gratuiti: i regali delle aziende digitali per questi giorni di quarantena

Periferie | 2 Marzo 2020

VELE DI SCAMPIA

“The fall of Gomorrah” secondo la stampa internazionale

L'oro di Napoli | 16 Dicembre 2019

L’ORO DI NAPOLI

16 dicembre 1631: San Gennaro ferma la lava

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi