martedì 11 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

Napoli, tre schiaffi al Bologna: Insigne ne fa due, torna al gol Osimhen

Tre gol per tre punti: Lorenzo Insigne esulta dopo il gol del vantaggio realizzato al Bologna
Sport | 7 Marzo 2021

Nel penultimo posticipo della 26^giornata di Serie A, il Napoli s’impone in casa per 3-1 contro il Bologna. Tra gli Azzurri sugli scudi Lorenzo Insigne, autore di una doppietta che gli vale quota 13 reti in campionato.

Ritorna al gol Victor Osimhen. Il centravanti nigeriano, subentrato a Dries Mertens nel corso del secondo tempo, non andava a segno proprio dalla gara di andata, in Emilia, dello scorso mese di ottobre.

Quinta vittoria di fila in casa

Come spesso accade negli ultimi mesi, il risultato è la cosa più apprezzabile e importante della partita. Sul piano della prestazione, infatti, la squadra di Gattuso ha tutt’altro che entusiasmato.

Certo, a sentir Adani in telecronaca sembrava che a Fuorigrotta si stesse giocando contro una selezione mista dei campioni del 1937 e del 1964 che fecero grande la squadra felsinea. Infatti, per ampi tratti dell’incontro il Napoli ha sofferto l’intraprendenza del Bologna di Mihajlovic, riuscendo solo su azioni di contropiede ad affermare e sancire la netta differenza tecnica e di valori tra le due squadre.

A fare da contraltare alla vittoria, c’è il nuovo infortunio di Ghoulam. Il terzino algerino ha lasciato il campo intorno alla mezz’ora di gioco per un problema al ginocchio sinistro, l’ennesimo della sua sfortunata carriera. Domani sarà visitato a Villa Stuart.

Alle porte della settimana decisiva

Con questa vittoria, gli Azzurri conservano il sesto posto in classifica a tre distanze di lunghezza dal quarto posto Champions occupato dalla Roma e con un incontro in meno rispetto ai giallorossi capitolini.

Alle porte, ora, c’è il trittico terribile – tutto in trasferta – che avrà inizio domenica prossima, 14 marzo. Si parte dal match del passato di Gattuso, atteso a San Siro dal Milan secondo in classifica. Mercoledì 17 si va a Torino, per il recupero del discusso match del 4 ottobre contro la Juventus, per poi finire il 21 marzo all’Olimpico, proprio contro la Roma.

Pesano ancora i due punti gettati al vento, a tempo scaduto, contro il Sassuolo. Ciò nonostante, il futuro del Napoli e le (sue) residue speranze di potergli dare forme e colori degne di nota passano tutte dall’esito di queste prossime tre partite.

Antonio Guarino

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 7 Marzo 2021 e modificato l'ultima volta il 8 Marzo 2021

Articoli correlati

Sport | 8 Maggio 2021

Il Napoli annienta lo Spezia, continua la corsa Champions

Sport | 6 Maggio 2021

A Napoli dal 4 al 6 maggio i Campionati Italiani di Scherma

Sport | 2 Maggio 2021

Beffa finale, Napoli-Cagliari finisce 1-1