sabato 17 aprile 2021
Logo Identità Insorgenti

Napoli in protesta: circensi, mondo del wedding e riders in piazza

Battaglie | 26 Marzo 2021

Solo 50 i giorni di lavoro negli ultimi 12 mesi, per circhi e luna park. Settore del wedding, eventi e cerimonie, praticamente paralizzato da mesi. Richiesta di riconoscimento di diritti e dignità da parte dei riders. Una mattinata di proteste tra piazza del plebiscito e piazza Municipio, quella di oggi, a Napoli.

La protesta dei riders

Prima sfilando per corso Garibaldi e via Medina, un centinaio di riders hanno portato la protesta prima a piazza Municipio, sotto la sede del comune. Poi i corrieri del food delivery hanno raggiunto Piazza del Plebiscito per unirsi alle altre categorie che già manifestavano. Dopo la Pandemia alla crescita, infatti, della piattaforma di delivery, non sono cresciuti nè paga nè diritti mentre in termini di sicurezza la situazione – denunciano – resta grave.

 

 

Sotto la prefettura il mondo del wedding e del circo: chiedono la ripresa delle attività

Di più i lavoratori in protesta di altri settori, alcune centinaia quelli dei luna park, dei circhi, del settore matrimoni e ricevimenti che da piazza del Plebiscito hanno fatto sentire la propria voce per chiedere la ripresa delle loro attività, ferme dal primo lockdown del marzo 2020. Non vogliono ristori e risarcimenti, giudicati del tutto insufficienti, ma chiedono una ripresa «in sicurezza» del lavoro, secondo linee guida, già applicate in alcuni casi.

Il mondo del wedding oggi in protesta al plebiscito – Ph Federico Hermann
I circensi chiedono di riaprire. Ph Federico Hermann
Un articolo di Federico Hermann pubblicato il 26 Marzo 2021 e modificato l'ultima volta il 26 Marzo 2021

Articoli correlati

Battaglie | 14 Aprile 2021

Continua la protesta alla Madonna Assunta: i genitori incontrano l’Ufficio Scolastico Regionale

Battaglie | 11 Aprile 2021

A Portici la Mensa dei Poveri è a rischio: La pandemia ha generato insoluti

Battaglie | 7 Aprile 2021

Le mutande come forma di protesta: dalla storica pizzeria Umberto alla boutique Bacarelli