lunedì 21 giugno 2021
Logo Identità Insorgenti

Napoli riparte dalle scuse dei ragazzi di Piazza Mercato ai carabinieri

News | 20 Gennaio 2018

È inutile negarlo: sono giorni difficili. Gli ultimi episodi di violenza delle scorse settimane hanno scosso tutti noi, rendendo particolarmente tristi questi primi momenti del 2018.

Se poi, oltre all’amarezza per un fenomeno preoccupante come quello delle baby-gang, vi è l’implacabile sentenza dei soliti mass-media nazionali, che relega tutto ciò a Napoli, alla sua endemica e naturale “malvagità“, ignorando totalmente la visione globale del problema e gli episodi scoppiati in ogni parte d’Italia, allora la rabbia potrebbe scatenare reazioni non consone.

Soprattutto se, assistendo alle classiche misure di sicurezza del governo nazionale, buone solo per l’immancabile spot pre-elettorale, aumenta la sensazione di solitudine, di abbandono, di assenza totale dello Stato.

Ma in queste ore vogliamo cercare di distrarci da queste riflessioni e ripartire da altri gesti, altre immagini, altre parole. Vogliamo ritrovare la speranza attraverso le scuse dei ragazzi di Piazza Mercato verso le forze dell’ordine e, in particolar modo, verso Francesco Ciancarella, carabiniere napoletano rimasto ferito durante i cosiddetti “fuocarazzi di Sant’Antonio” di martedi scorso.

Un gesto di pace, quello che si materializza nell’abbraccio di uno dei giovani coinvolti nello spiacevole episodio con il militare, il quale ci permette ancora di rivivere una carrellata di emozioni positive, mostrando che, al di là di quello che “loro” vogliono farvi credere, esiste una strada diversa anche per Napoli e per tutti, ma proprio tutti, i suoi bambini..

Un articolo di Antonio Barnabà pubblicato il 20 Gennaio 2018 e modificato l'ultima volta il 20 Gennaio 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 27 Aprile 2021

Decreto aperture: il “si salvi chi può” della ristorazione napoletana

Cultura | 20 Aprile 2021

Nasce “Food Hacker”: uno studio dell’Università Federico II sul rapporto tra cibo e digitale

Cultura | 15 Aprile 2021

Nasce “Totò Poetry Culture”: un progetto di poesia e musica elettronica dedicato al grande artista