lunedì 19 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

Napoli si mobilita: il 12 settembre marcia identitaria per le vie della città

News | 2 Settembre 2015

11939732_1491002591216198_689613313433483445_nNAPOLI, 2 SETTEMBRE – Napoli possiede una coscienza storica sopita, ma che mai, nel corso della sua travagliata storia, ha ceduto il passo alle lusinghe del tempo, alimentata giorno dopo giorno da quei reduci di una cultura identitaria che continuano, incessantemente, a soffiare sul fuoco della conoscenza e a spandere le verità nascoste. Dei cantori moderni, come i rapsodi e gli aedi facevano nell’antica Grecia, tramandando le antiche storie che poi verranno scritte nel mito.

Napoli possiede dunque delle verità nascoste e costrette a tornare a galla. In un mondo che corre veloce, trasportato dalle ali dei social, iniziative e movimenti talvolta prendono forma nella realtà, trasformando un’idea in una marcia per la città, una marcia identitaria per il popolo partenopeo.

Ed è proprio con l’intento di risvegliare le coscienze sopite che è stata indetta questa marcia per le vie di Napoli. Un evento che necessita la partecipazione del popolo napoletano e che si terrà il giorno 12 settembre con il ritrovo di piazza Dante alle ore 16 e che proseguirà fino a Largo di Palazzo, passando per via Toledo e piazza Municipio. La testa del corteo sarà fornita, gratuitamente, di magliette bianche insanguinate di pittura e altre con slogan sull’identità napoletana.

Per maggiori informazioni sull’evento di seguito riportiamo il link della pagina:

https://www.facebook.com/events/601097153363290/

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 2 Settembre 2015 e modificato l'ultima volta il 2 Settembre 2015

Articoli correlati

Cultura | 29 Luglio 2019

ARGENTO DI NAPOLI

La Neapolis greca batteva conio quando a Roma si usavano pezzi di rame

NapoliCapitale | 17 Luglio 2019

PATTO PER NAPOLI

22 interventi per il Centro Storico. Si va dagli Incurabili a Palazzo Penne

NapoliCapitale | 15 Luglio 2019

L’EREDITA’ DELL’UNIVERSIADE

Napoli vince la sfida: ora si preservino i 70 impianti ristrutturati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi