fbpx
sabato 30 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

Napoli, voci dalla città nuda di Ferragosto

Mondo Napulitano | 19 Agosto 2016

MONDONAPULITANO2015

Nella settimana di ferragosto, Napoli è una città nuda. Si spoglia degli abiti di città frenetica, ammorbata dal traffico e dalla smania collettiva di fare presto, di immergersi nella routine fatta di impegni lavorativi e familiari. Di un tratto la città diventa silente: morbida, sinuosa, si snoda nelle vie deserte, dove poche anime si aggirano affannate e accaldate. Nei quartieri, gli esercizi commerciali sono aperti a sprazzi: trovi la “putechella” con l’inimmaginabile per le emergenze –magari si rompe un tubo o lo scaldabagno ma si può sempre rimediare- e il negozietto di alimentari. A santa Teresa c’è un panificio aperto. Un miraggio.

Entro e mi dirigo al banco salumeria, dove c’è già una signora in tailleur estivo molto elegante che chiacchiera col banconista, un tipo grosso col cappello di traverso sulla testa tonda senza capelli, gli occhiali tondi che esaltano la rotondità dello sguardo. Un cerchio, insomma, ma simpatico e bonario.

Parla con la cliente: ”Eh, chist song ‘e guai”. Ho un moto di disappunto ma resto in ascolto. La signora ribatte: “ Meno male che l’hanno scoperto in tempo. L’hanno operata e mò sta a casa”. “Eh- ribatte il banconista: ”la fortuna sta tutta là” . Di scatto, sporge il capo oltre il bancone e punta lo sguardo sulla signora che arretra. Continua. “La fortuna è che il male era tutto là, era circonciso”.

Accompagna la parola facendo ruotare la mano destra, abbandonando la fetta di prosciutto che stava affettando al suo destino. Ho un sussulto. La signora si gira a guardarmi: le tremano le labbra. Mi giro di scatto, improvvisamente molto interessata ad un pacco di pasta, cercando di soffocare una risata.

A rigore di logica, dopo petaloso altri termini andrebbero, di norma, rivisti in salsa partenopea. Neapolitan style.

Monica Capezzuto

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 19 Agosto 2016 e modificato l'ultima volta il 19 Agosto 2016

Articoli correlati

Attualità | 23 Marzo 2020

CORONAVIRUS

Napoli: municipio per municipio farmacie e spesa a domicilio, ecco l’elenco

Mondo Napulitano | 20 Aprile 2019

Don’ t touch ‘o casatiello

Mondo Napulitano | 10 Giugno 2018

MONDO NAPULITANO

Razzismo in love al centro storico di Napoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi