fbpx
venerdì 10 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

NATALE A SCAMPIA

Dove una volta esistevano discariche, ora crescono… babbi Natale solidali

Eventi, NapoliCapitale | 5 Dicembre 2014

1510397_10202753980240044_1475563079_n

Scampia, dove una volta esistevano solo discariche abusive, con pneumatici  lasciati a marcire nella terra, ora nascono fiori. Questo accade nel giardino di Melissa Bassi , un piccolo miracolo  ad opera dei “Volontari per napoli – ripuliamo napoli” nato per ricordare chi la vita l’ha persa, come in quel tragico episodio del 21 Maggio 2012, quando Melissa fu uccisa per mano di un attentatore a  Brindisi. Per il terzo anno i volontari insieme all’associazione (R)esistenza  Anticamorra organizzano l’evento : “10, 100, 1.000 Babbo Natale a Scampia” per  il 21 Dicembre alle ore  10:00. Tutti possono partecipare liberamente: si chiede a chi può farlo di indossare un costume da Babbo Natale  e raccogliere caramelle che  poi verranno distribuite  ai bambini. Dare senso al Natale, partendo proprio da questi quartieri, spesso etichettati e dimenticati, arginati ad un periferia spesso considerata  violenta, quando proprio in questi contesti grazie alla volonta’ dei cittadini , nascono le  vere  manifestazioni di speranza verso il cambiamento, tutto a costo zero e senza sponsor. Enzo Martelli,  membro dell’ associazione dei volontari , ci spiega il voler creare una tradizione per i bambini di Scampia, per donare una giornata di gioia. Ci saranno tante associazioni che animeranno la festa con musica e giochi ai bambini che parteciperanno regaleremo delle caramelle. La  scommessa sta nel riempire il giardino con tante persone vestite da Babbo Natale.

Ciro Corona , presidente dell’ associazione ( R)esistenza spiega: “L’iniziativa rientra nel progetto di riqualificazione e rioccupazione dei luoghi pubblici che camorra, malapolitica e indifferenza ci hanno portato via per oltre 30 anni. In un quartiere dove le iniziative ludiche e ricreative scarseggiano, dove si cerca di “pedagogicizzare” anche i piccoli momenti di svago, 10 100 1000 babbo natali riporta la spensieratezza e la leggerezza di una giornata di festa natalizia, un evento che negli anni cresce si numero e sognificato. Il primo anno eravamo una decina e fu fatto a piazza grandi eventi, l’anno scorso eravamo almeno una trentina di babbo natali e accorsero centinaia di persone, oltretutto svolto in un luogo simbolo, il giardino di melissa emblema dell’associazionismo “del fare” che “dal basso” attiva processi di cambiamento e trasformazione concreta del quartiere e del modo di viverlo”.

Ada Palma

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 5 Dicembre 2014 e modificato l'ultima volta il 5 Dicembre 2014

Articoli correlati

Campania | 23 Giugno 2020

COVID E MUSEI

Vademecum per turisti disorientati tra misure di sicurezza e ticket on line

Campania | 31 Maggio 2020

Le poesie in napoletano di Poesie Metropolitane

Campania | 20 Maggio 2020

L’ORDINANZA

Campania: riaprono i ristoranti, locali della movida chiudono alle 23

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi