fbpx
lunedì 1 giugno 2020
Logo Identità Insorgenti

NEL FOYER DEL BELLINI

Si presenta il calendario 2020 di Spiff, con una mostra mese per mese su “Napoli da riscoprire”

Eventi | 9 Dicembre 2019

Andrea Maresca, in arte SPIFF Creation, presenta con una mostra al Teatro Bellini di Napoli il suo Calendario 2020 (dalle 17 alle 19). 

“Napoli da scoprire” è il titolo del personalissimo calendario dell’artista Spiff Creation, animato dai suoi personaggi poetici, sirene e pulcinellini pieni di vita e di colore. Mese dopo mese in queste 12 tavole, Spiff racconta una Napoli sull’onda della nostalgia e anche della riscoperta. disegnando storie dimenticate, da valorizzare o recuperare, che hanno animato la vita del popolo partenopeo.

Si va dalla festa di Sant’Antonio Abate, a Gennaio, che tutt’ora si svolge tra il Borgo omonimo e via Foria, con la benedizione degli animali e i fuocarazzi al carnevale al Plebiscito, con tanto di Pulcinella Abruzzesi che fanno capolino – recentemente visti al centro storico di Napoli – alla dimenticata festa di San Giuseppe che occupava tutta via Monteoliveto e via Medina e dove si vendevano uccellini e giocattoli per i bimbi. E poi ancora la leggenda della Pastiera con protagonista, naturalmente, Partenope, ad aprile. O Era de Maggio in onore della canzone partenopea, disegnata, a maggio. E ancora Giugno con i banchi dell’acqua suffregna e luglio con l’incendio del campanile del Carmine. E ancora la Piedigrotta e i Magazzini Mele (precursori del marketing artistico ed esempio imprenditoriale tutto napoletano), le cascettelle dei morti, l’Halloween dei bimbi napoletani recentemente rilanciata dopo 50 anni, e infine San Gregorio Armeno.

Le tavole saranno tutte esposte per l’occasione con didascalie a cura di Lucilla Parlato, direttore del quotidiano on line Identità Insorgenti e l’evento sarà moderato da Valentina Castellano, collaboratrice della testata. Insieme all’artista, durante la presentazione della mostra verranno raccontate le tavole e illustrate le scelte di Spiff, dietro le quali c’è anche un grande lavoro di recupero e ricerca fatto su testi letterari. 

Nel corso dell’iniziativa grazie al sostegno di Leopoldo Infante e di Fabio Ditto, saranno offerti taralli di Taralleria Napoletana e birra KBirr, per brindare all’anno in arrivo, sempre nel segno dell’identità.

Uno dei mesi che l’artista vuole dare come anticipazione è Luglio con la festa della Madonna del Carmine. 

LUGLIO – Festa della Madonna del Carmine

L’incendio del Carmine, il 15 luglio, è il Capodanno estivo di Napoli. E lo è fin dal ‘500 quando nella piazza si usava simulare un attacco a un fortino finto terminando la simulazione con l’incendio del campanile. Quella del Carmine è una festa autenticamente di popolo e di quartiere ma in questi ultimi anni non c’è stato incendio, a causa di lavori. Il disegno di Andrea potrebbe essere beneaugurante perché il restauro è terminato nel 2019 e dunque il 2020 potrebbe segnare il ritorno di questo spettacolo unico al mondo: il campanile più alto di Napoli che con effetti pirotecnici si infiamma, sul tetto di questa chiesa testimone della storia, di esecuzioni capitali, rivolte, tradimenti, e che – solo  nel giorno della Madonna – si veste di luce.

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 9 Dicembre 2019 e modificato l'ultima volta il 11 Dicembre 2019
#Arte   #calendario   #mostra   #Natale   #Spiff  

Articoli correlati

Arte | 16 Aprile 2020

L’ASTA

Il ritratto di Ascierto di Jorit va a un imprenditore napoletano per 14mila euro

Eventi | 21 Febbraio 2020

A SCAMPIA

Il Carnevale del GRIDAS: la più grande festa a tema di Napoli

Eventi | 8 Febbraio 2020

CATANIA

S.Agata 2020, il racconto e la gallery dell’edizione più bella degli ultimi anni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi