fbpx
giovedì 4 giugno 2020
Logo Identità Insorgenti

‘Nu quarto e luna… sospeso pensando alle 700 anime annegate nel Mediterraneo

#Napoliammoremio | 19 Aprile 2015
 NAPOLIAMMORE2015

‪#‎napoliammoremio‬
‘Nu quarto e luna – sospeso.
Oggi doveva essere il giorno di #NapoliAmmoreMio: stavo già ascoltando in loop ‘nu quarto e luna, mi stavo già perdendo, ‘nun ce vo’ na luna chiena pe’ ssape’ si me vuo’ bene. Poi mi sono fermato un attimo per prendere un po’ caffè e, prima di ricominciare, purtroppo, ho dato un’occhiata alle notizie del giorno, e ho dovuto fermare il cuore.
700 morti. Morti di fame morti annegati. Morti di fame che qualcuno avrebbe voluto affondare con le navi della marina militare. Morti di fame che qualcuno addita come la causa della fame in cui annegano tanti altri. Morti di fame. 700. Uomini, donne, bambini.
Ho fermato il cuore e ho cominciato a pensare, un po’ a loro, i 700 morti di fame annegati, un po’ alla mia Napoli, un po’ a quella merda che galleggia e non affonda mai, e un po’ a tutti quelli che la confondono con un pezzetto di legno a cui aggrapparsi. E ho continuato a pensare.
Se soltanto questi morti di fame non avessero pagato i debiti di guerra con l’oro delle banche del Sud, se soltanto questi musi neri non avessero speculato su terremoti, inondazioni, frane, valanghe e mille altre tragedie lasciandoci a leccare le ferite tra le macerie mentre loro si leccavano i baffi tra appalti e mazzette, se soltanto questi migranti del cazzo non si fossero arricchiti spropositatamente stringendo un patto criminale con chi gli ha permesso di sotterrare nelle nostre terre veleni di ogni tipo, se soltanto questi negri di merda non avessero costruito e sostenuto un sistema sociopolitico basato sulla raccomandazione, sulla mazzetta, sulla tangente, sul voto di scambio, sul peculato, sulla concussione, su una mano che lava l’altra, sulla corruttibilità e la “pregiudicatezza” penale come curriculum per una buona carriera politica, se soltanto non avessero fatto tutto questo a me, alla mia gente, alla mia Napoli…
Invece i morti di fame affondano, e la merda galleggia.

Francesco Paolo Oreste

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 19 Aprile 2015 e modificato l'ultima volta il 19 Aprile 2015

Articoli correlati

#Napoliammoremio | 25 Luglio 2017

Matilde Serao e le “false notizie”: pagine di attualità che hanno un secolo

#Napoliammoremio | 4 Giugno 2017

4 giugno, 23 anni fa l’addio a Troisi: ‘o ssaje comme fa ‘o core e Pino Daniele

#Napoliammoremio | 4 Agosto 2015

#NAPOLIAMMOREMIO

Quando: amare per sempre Napoli e averne sete ancora

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi