fbpx
martedì 1 dicembre 2020
Logo Identità Insorgenti

‘O ZAPPATORE

Sulla discesa “in campo” di Emanuele Filiberto di Savoia

Attualità | 10 Giugno 2020

Poveri noi.

Non bastavano questi terribili mesi di pandemia.

Non era sufficiente il dramma economico, sociale, umano che l’Italia sta attraversando in questi mesi.

Non bastava una classe politica perennemente sospesa tra l’operetta e Cosa Nostra.

Ci mancava pure l’erede al trono dei Savoia,  Emanuele Filiberto, che, promette – o sarebbe meglio dire, minaccia – di venire in soccorso dell’Italia.

Chi glielo abbia chiesto e quando, però, stiamo ancora cercando di capirlo. I Savoia, quelli della feroce guerra di annessione passata alla storia come Risorgimento (delle loro casse).

Quelli che lasciarono fare a Mussolini quello che gli pareva salvo poi espatriare quando cominciava a mettersi male.

Quelli banditi dalle corti di mezza Europa per aver firmato le leggi razziali del ’38.

Quelli il cui capostipite si dice fosse un impostore, figlio di un macellaio, senza alcuna ascendenza reale e che aveva anche il vizietto delle bambine.

Quelli su cui fino a pochi anni fa pendeva la macchia dell’esilio per aver abbandonato “l’amata patria” durante il secondo conflitto mondiale.

Quelli protagonisti di scandali, truffe, reati vari (tra cui l’omicidio) anche nell’era repubblicana.

Quelli che ebbero persino il coraggio di chiedere un mega risarcimento allo Stato italiano per i fatti del secondo dopoguerra.

Quelli lì, insomma, hanno pensato bene di venirci a salvare.

“Un’altra volta?” ci viene subito da dire.

Cosa abbiamo fatto di male, noi poveri italici, per ritrovarci continuamente questi cialtroni tra le palle?

E dall’italianissima Montecarlo ci fa conoscere il suo progetto “L’Italia del made in Italy è sinonimo di talento e di velocità, quella dell’amministrazione pubblica è una tartaruga che se ne infischia dell’attesa sofferente dei nostri cittadini”.

Il progetto si chiama “più Italia” (ancora?!) e vede la discesa in campo, tra l’altro, di altri membri della casa reale. Discesa in campo…vuoi vedere che hanno finalmente capito che dovrebbero andare a zappare? Ai posteri l’ardua sentenza.

Drusiana Vetrano

Un articolo di Drusiana Vetrano pubblicato il 10 Giugno 2020 e modificato l'ultima volta il 10 Giugno 2020

Articoli correlati

Attualità | 29 Novembre 2020

MARADONA

Alberto Angela: l’abbraccio greco di Napoli per Diego

Attualità | 28 Novembre 2020

RAPPORTO SVIMEZ

Sud, PIL a picco del 9%. Persi da inizio anno 280mila posti di lavoro

Attualità | 27 Novembre 2020

MONOLOGO DEL VENERDI

De Luca: “Scuole, il governo vuole riaprire il 9 gennaio”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi