fbpx
mercoledì 15 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

OLTRE GOMORRA

‘O Track rilancia Largo Barracche ai Quartieri Spagnoli con Insurgencia

Attualità, Cultura, Giustizia, NapoliCapitale, Periferie, Politica | 3 Giugno 2016

carmine track

Toh, guarda chi si rivede. Gomorra fa capolino in città con la faccia d‘o Track. Solo che lui nella vita reale si chiama Carmine Monaco e non spara proprio a nessuno. Anzi, partecipa con un nutrito gruppo di amici e con gli attivisti di Insurgencia all’occupazione di un ex ricovero della seconda guerra mondiale a Largo Baracche, nel cuore dei Quartieri Spagnoli, abbandonato da quattordici anni. Sta tutta qua la distanza fra la finzione e la realtà. Fra la Napoli che se non è camorra non vale la pena raccontare; e i bisogni, le speranze, la voglia di fare, dei giovani che provengono dai suoi quartieri più popolari. Un colpo di teatro che manda in cortocircuito ogni narrazione gomorrista, a ribadire, proprio attraverso uno dei suoi volti più celebri, che Napoli è ben altro che l’acquiescente e rassegnata città che assiste inerme allo strapotere della camorra.

Pure Carmine ha una speranza, quella di far nascere un centro di produzione cinematografico all’interno di questi spazi che misero al riparo migliaia di napoletani dalle bombe americane. Perché a lui, invece, la vita l’ha salvata il cinema. «Non vedevo nessuna possibilità davanti a me per cambiare: mio padre è disoccupato, mia madre casalinga — ha raccontato a Repubblica nel giugno 2014 — ma sapevo di non voler diventare come mio zio che è stato in carcere per vent’anni. Mi sono impegnato nel cinema grazie all’associazione “Socialmente Pericolosi” e ho visto che sopravvivere era possibile». Ha pensato bene perciò di mettere la sua crescente popolarità al servizio del quartiere, quello dove vive da sempre, in un appartamento che affaccia proprio sopra lo slargo.
largo barracche liberato
Il primo obiettivo degli occupanti di Largo Baracche Liberato è quello di far riallacciare le utenze. Poi un progetto di riqualificazione che coinvolga l’intera area, dove sono presenti tra le altre cose le installazioni  realizzate dagli artisti napoletani Cyop & Kaf in occasione della mostra “Buio” tenutasi a giugno 2007. In sostanza, la creazione di una struttura che possa fungere da luogo di aggregazione e opportunità per i giovani dei Quartieri Spagnoli. «La riqualificazione urbana deve procedere con passo più spedito, senza diventare gentrificazione – dice Eleonora de Majo che in qualità di candidata al Comune di Napoli di Insurgencia (e di Identità Insorgenti) nella lista demA ha partecipato all’iniziativa. «Deve diventare una delle priorità della prossima giunta de Magistris – continua la de Majo – dando la precedenza assoluta ai quartieri popolari».
largo barracche liberato
gaetano di vaio eleonora
E così mentre in rete sulla spinta della tradizionale verve napoletana, ma anche di un’assuefazione alla narrazione televisiva paradossalmente anteposta alla realtà, fioccano battute su ‘o Track che si è pigliato un’altra piazza, a portare la loro solidarietà agli occupanti arrivano il regista, produttore e attore Gaetano di Vaio, e Massimo Jovine dei 99 Posse. Due dei tanti talenti di una città che non ha mai smesso di avere qualcosa da dire.
Un articolo di rosario dello iacovo pubblicato il 3 Giugno 2016 e modificato l'ultima volta il 30 Aprile 2017

Articoli correlati

Attualità | 15 Luglio 2020

L’ABBANDONO

Istat, declino demografico al Sud tra migrazione e calo di natalità

Attualità | 12 Luglio 2020

CAMPI FLEGREI

Fumarole artificiali di Pozzuoli: origine e scopo del progetto finanziato dalla Campania

Attualità | 11 Luglio 2020

LO SCEMPIO

Demolito un villaggio del ‘700 a Giugliano, al suo posto sorgeranno villette di lusso

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi