martedì 11 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

Osimhen-Fabian, il Napoli passa (2-0) in casa della Sampdoria

Osimhen e Fabian Ruiz festeggiano dopo i gol messi a segno, a Marassi, contro la Sampdoria
Sport | 11 Aprile 2021

Grazie a un gol per tempo, realizzati da Fabian Ruiz e Osimhen, il Napoli vince in casa della Sampdoria e rilancia la propria corsa a un piazzamento Champions.

Reduci dalla sconfitta di mercoledì sul campo della Juventus, gli Azzurri non hanno mostrato segnali di un eventuale contraccolpo psicologico, portando a casa l’intera posta in palio senza troppi patemi d’animo.

Dal canto proprio, la Sampdoria ha seriamente tentato di rimediare alla sconfitta solo negli ultimi trenta minuti. Nonostante un maggior forcing anche agonistico sulla gara, Ospina si è ritrovato a trascorrere un pomeriggio alquanto inoperoso.

Ritmi blandi, bottino pieno

Qualche brivido, in realtà, c’è stato solo al 76°, quando è stato necessario l’intervento della VAR per annullare il gol del pari doriano di Thorsby.

Il mediano norvegese, su azione d’angolo, svetta più alto di tutti, ma si appoggia fallosamente sulle spalle di Koulibaly.

Nel complesso, però, il Napoli ha condotto in porto una gara gestita e amministrata con pochi grattacapi. I ritmi in campo, come spesso accade in Serie A, sono stati alquanto blandi.

Menzione speciale, invece, per la bella combinazione tra Zielinski e Osimhen che, al 35° del primo tempo, ha liberato Fabian alla conclusione vincente.

Un’azione che, da sola, funge simbolicamente da rappresentazione dello straordinario bagaglio tecnico di cui dispone questa squadra.

Anche il passare dei minuti e il fisiologico sopraggiungere della stanchezza, non hanno aiutato sul piano del divertimento.

Ne ha approfittato il solo Osimhen.

L’attaccante nigeriano, autore anche oggi di una prova nuovamente positiva e convincente, ha raccolto l’assist al bacio di Mertens, bruciando sullo scatto Yoshida e infilando Audero con un secco diagonale sul primo palo.

In attesa dell’Atalanta, impegnata stasera a Firenze, la squadra di Gattuso è quarta in classifica.

Con quella di Genova, il Napoli mette a referto la sesta vittoria nelle ultime otto gare di campionato. Di queste, quattro con la porta inviolata (Benevento in casa, Milan, Roma, Sampdoria in trasferta).

Ciò che è stato e che poteva essere. Ciò che è, ma che potrà ancora essere.

Si riparte domenica sera, a Fuorigrotta, contro la capolista Inter.

Antonio Guarino 

Un articolo di Antonio Guarino pubblicato il 11 Aprile 2021 e modificato l'ultima volta il 11 Aprile 2021

Articoli correlati

Sport | 8 Maggio 2021

Il Napoli annienta lo Spezia, continua la corsa Champions

Sport | 6 Maggio 2021

A Napoli dal 4 al 6 maggio i Campionati Italiani di Scherma

Sport | 2 Maggio 2021

Beffa finale, Napoli-Cagliari finisce 1-1