giovedì 20 febbraio 2020
Logo Identità Insorgenti

Palazzo Fuga: centro d’accoglienza o Louvre napoletano?

7arti, News | 7 Dicembre 2015

alberoaltoNAPOLI, 7 DICEMBRE – In questi ultimi giorni si è discusso del destino di palazzo Fuga, l’enorme edificio voluto da Carlo di Borbone nel XVIII secolo per accogliere i poveri e i senza fissa dimora del regno partenopeo. Il Comune di Napoli sembra infatti voler restituire il palazzo alla città, trasformandolo nel centro d’accoglienza per il quale era stato costruito nel 1749 dall’architetto neoclassico Ferdinando Fuga.

Tuttavia esiste un altro ambizioso progetto per l’edificio che domina piazza Carlo III, un progetto che prevede la realizzazione del museo più grande d’Europa, una sorta di Louvre napoletano capace di creare lavoro e indotto economico per l’intera città.

Di seguito vi postiamo un video esemplificativo del progetto realizzato dall’associazione Ram (Rinascita Artistica del Mezzogiorno):

https://www.youtube.com/watch?v=HhFh0x_51Og

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla tua città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

Un articolo di Antonio Corradini pubblicato il 7 Dicembre 2015 e modificato l'ultima volta il 7 Dicembre 2015
#musei   #Napoli   #turismo  

Articoli correlati

Attualità | 8 Febbraio 2020

LA DELIBERA

Ztl Napoli: dal 30 marzo i bus turistici pagano l’accesso alla città

Turismo | 28 Gennaio 2020

TRASPORTI

La Ztl a pagamento: un problema non solo per i bus turistici

Cultura | 25 Gennaio 2020

CLASSIFICA 2019

Musei, boom per Napoli e Campania nella top 30 del Mibact

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi