domenica 26 maggio 2019
Logo Identità Insorgenti

PALLACANESTRO

Il derby campano del basket fra Napoli e Caserta, tra ricordi di un glorioso passato e speranze per il futuro

Sport | 17 Marzo 2019

Per gli appassionati di basket napoletani l’attesa finalmente sta per concludersi. Lo storico derby campano della pallacanestro vedrà in campo alle 18 la GeVi Napoli Basket contro la Decò Juvecaserta in un PalaMaggiò a Caserta che si preannuncia tutto esaurito, con le rispettive tifoserie pronte sugli spalti a darsi battaglia speriamo solo a colpi di cori e striscioni.

Un derby campano dal sapore “vintage”

Una sfida dal sapore vintage anni ’80 e ’90, che ci riporta indietro nel tempo con la mente quando le due squadre militavano in serie A1, con Dell’Agnello a marcare Walter Berry e Sbaragli che provava a limitare Oscar.

Con la Decò Juvecaserta – che all’epoca si chiamava Mobilgirgi o Snaidero a seconda dello sponsor – che in quegli anni divenne, grazie al suo vivaio, una delle più importanti squadre italiane ed europee. Prima squadra del sud a vincere uno scudetto nella stagione ‘90/’91, oltre che e una Coppa Italia nel 1988 e nell’ ‘89 a sfiorare la vittoria della Coppa delle coppe persa in finale contro il Real Madrid, dopo un tempo supplementare.

Uno scudetto che, invece, a Napoli non è arrivato mai, pur militando per diverse stagioni nella serie A1 in quegli anni, quando i match in casa si disputavano nel Palazzetto “Mario Argento”, oggi ridotto ad un rudere, salvo poi rifarsi in tempi più recenti nelle stagioni sotto la proprietà del presidente Mario Maione, come quando nel 2006 guidata dal coach Bucchi ha conquistato la Coppa Italia ed è stata semifinalista dei Playoff scudetto nel 2007.

Il lungo cammino delle due squadre per tornare in serie A1

Altri tempi e obiettivi di ben altra portata sono in ballo stasera rispetto al passato, visto che adesso lo scontro fra gli azzurri e i bianconeri è finalizzato alla promozione in serie A2.

Eppure l’emozione per chi segue il basket all’ombra del Vesuvio è la stessa a causa di una rivalità che non si è mai attenuata nel corso degli anni e che forse ha la sua antica origine proprio in quel nome che fu scelto da Santino Piccolo che la chiamò “Sporting Club Juventus Caserta”, perché grande tifoso della squadra di calcio omonima, e che per lo stesso motivo da allora veste i colori bianconeri.

Una rivalità che aspettava solo di riaccendersi dopo aver covato per anni sotto le ceneri dei rispettivi gloriosi passati andati in fumo insieme alle società tante volte nel corso di questi ultimi anni.

Società che, con alterne vicende, hanno poi saputo rialzarsi e ricominciare il loro lungo cammino verso il ritorno a militare nella Serie A1. E nel raggiungimento di questo obiettivo al momento la Decò Juvecaserta sembra leggermente avvantaggiata in questa stagione, visto che alla 25a giornata del girone “Old Wild West” è capolista nel girone D. La squadra di coach Oldoini, infatti, vanta un record di 21 vittorie e 3 sconfitte ed è a quota 42 punti in classifica, ma dopo essere stata considerata la schiacciasassi del campionato arriva al derby in un momento di leggero appannamento e dopo due sconfitte consecutive in coppa Italia ed in Campionato.

Quinta in classifica, invece, La GeviNapoli, ma si presenta a Caserta con l’incredibile ruolino di marcia di 11 vittorie consecutive. Una posizione che ha del “miracoloso”, considerata la partenza stentata dell’inizio del campionato. Per la squadra partenopea poi c’è un motivo in più per arrivare agguerriti e concentrati al Palamaggiò, ovvero rifarsi dopo la sconfitta-beffa dell’andata, incassata dopo essere arrivati ai tempi regolamentari in parità e maturata nel tempo supplementare con il punteggio di 76-78 e che ha lasciato l’amaro in bocca  al pubblico di casa che affollava il Palasport di Casalnuovo.

Alla vigilia della gara il coach Lulli carica la squadra

Il coach degli azzurri, Gianluca Lulli, sembra ottimista e consapevole dell’importanza della gara per la tifoseria napoletana: “Le due squadre vivono momenti differenti – ha dichiarato alla vigilia del match – Caserta è prima in classifica con merito, avendo perso solo tre gare da inizio stagione. Noi veniamo da un percorso importante dopo un girone d’andata deficitario. Si prospetta una bella partita in una cornice suggestiva come quella del PalaMaggiò. Siamo consapevoli dell’importanza del match sia per la classifica sia per il valore che rappresenta per i nostri tifosi. Caserta è una squadra completa, molto fisica e che può vantare giocatori che hanno già vinto in B. Dovremo essere bravi ad arginare la loro fisicità e il loro talento. Mi aspetto una Juvecaserta determinata a riscattare la sconfitta di domenica scorsa con la Viola e la Coppa Italia, ma anche la nostra squadra pronta a combattere e a non abbassare mai la testa per giocarsela con orgoglio fino in fondo”.

La formazione azzurra galvanizzata dall’arrivo del pivot Simone Bagnoli

La GeVi Napoli Basket arriva al match portando sul parquet di Caserta una squadra al completo, lanciata da una serie incredibile di vittorie consecutive grazie soprattutto all’innesto del pivot Simone Bagnoli, un lusso per la categoria che sta letteralmente dominando sotto le plance con una media di 20 punti e 10 rimbalzi a partita. Gli azzurri dovranno essere trascinati dall’esperienza di capitan Guarino che, nonostante i 39 anni, sta attraversando un momento di forma, anche fisica, scintillante, dalla difesa di Molinari e da un collettivo che in questo ultimo mese sembra aver trovato una sua precisa identità tecnica ed una solidità mentale che ad inizio campionato sembrava essere una chimera.

Per i tanti appassionati napoletani che non potranno andare a Caserta è possibile seguire la gara in diretta sul canale ufficiale YouTube della Lega Nazionale Pallacanestro e rivivere per qualche ora quel derby che per anni ha saputo infiammare gli animi del movimento cestistico campano e che sicuramente anche oggi saprà regalare emozioni forti ai tifosi azzurri.

Sabrina Cozzolino

Un articolo di Sabrina Cozzolino pubblicato il 17 Marzo 2019 e modificato l'ultima volta il 17 Marzo 2019
#basket   #Caserta   #Napoli  

Articoli correlati

Attualità | 25 Maggio 2019

IL CASO

Pistole puntate in aria, momenti di terrore in piazza Dante

Beni Culturali | 23 Maggio 2019

LA POLEMICA

Cemento sulle Torri Aragonesi: dubbi sul restauro in corso

Senza categoria | 23 Maggio 2019

PALLACANESTRO

La GeVi Napoli Basket perde la semifinale Playoff con Palestrina. Ora l’assalto a un “titolo” di serie A2

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi