venerdì 23 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

PALLACANESTRO

Il Napoli Basket perde in casa e mercoledì a Palestrina si gioca l’accesso alla finale Playoff

Sport | 20 Maggio 2019

La Gevi Napoli Basket Napoli sciupa il match point per accedere alla finale dei Playoff di serie B. In una gara nervosissima e condotta quasi sempre dai laziali, finita sul 71 – 77, gli azzurri sono riusciti comunque ad avere la palla del pareggio a 15 secondi dalla fine, ma non sono riusciti neanche a tirare e Palestrina ha sbancato Casalnuovo portando la serie fino a Gara 5 mercoledì sera al PalaIaia.

Ora i padroni di casa sono i netti favoriti per il passaggio del turno e Napoli, che dovrà giocare quasi sicuramente senza capitan Guarino di nuovo infortunatosi alla gamba, dovrà fare un vero e proprio miracolo per uscire vincitore dal parquet di Palestrina dove troverà una bolgia ad attenderlo. Ma il basket ci ha abituato a questo genere di imprese e le partite cominciano tutte da zero a zero.

Dopo un buon inizio Napoli è costretta a rincorrere Palestrina per tutta la gara

Napoli ha pagato certamente lo scotto di gara 3 durante la quale aveva usato probabilmente gran parte delle sue energie mentali e fisiche. Troppe palle perse per mancanza di lucidità e percentuali troppo basse soprattutto nel tiro da 3 hanno condannato gli azzurri ad una partita sempre di rincorsa.

Nonostante questo, trascinato da un palazzetto caldissimo, dal solito fenomenale Chiera con 8 punti negli ultimi due minuti e da un Bagnoli che fino a che ha avuto energie ha dominato sotto canestro, è riuscita a rientrare proprio all’ultimo minuto, sprecando però con una inopinata palla persa da Dincic la possibilità di portare la gara al supplementare.

Il pubblico, sesto uomo, trascina la squadra fino a un soffio dal recupero in extremis

Il primo quarto, con gli azzurri ancora nel pieno delle loro energie, è l’unico condotto da Napoli. Grazie a Dincic e Bagnoli la GEVI si porta subito sull’ 8 a 3 e poi sul 19 a 14 ma, grazie alla zona ed alle difficoltà nel tiro da fuori di Napoli, gli uomini di Coach Ponticiello si portano sul 22 a 22 dopo 10 minuti.

Nel secondo quarto l’inerzia comincia a spostarsi tutta verso i laziali che cominciano a condurre grazie anche al’infortunio di Guarino e alle bombe di Bianchie e chiudono, all’intervallo lungo, sul 36 a 41.

Il terzo quarto va avanti alla stessa maniera del secondo con Napoli che galleggia tra i 6 ed i 10 punti di distacco senza mai riuscire a rientrare.

Nell’ultimo quarto gli azzurri sembrano poter affondare, vanno anche sul meno 14 ma trascinato dal pubblico e grazie a un super Chiera, con una reazione di nervi riescono a tornare sul 71 a 72. Carrizzo però segna facilmente il più 3 e sull’azione successiva Dincic perde una palla clamorosa e la partita si chiude sul 71 a 77.

Nelle dichiarazioni di coach Lulli tutto il rimpianto dell’occasione sprecata

Queste le dichiarazioni di coach Gianluca Lulli al termine della gara: “Facciamo i complimenti ai nostri avversari in grado di restare lucidi nei momenti topici. Abbiamo faticato tantissimo nel secondo quarto in cui abbiamo perso per infortunio il capitano Guarino, davvero sfortunato in queste semifinali. Nonostante tutto ci abbiamo provato in tutti i modi, rientrando alla fine. Peccato per i tantissimi errori sotto canestro e per l’eccessiva stanchezza che ci ha indotto a prendere scelte sbagliate. Non siamo stati impeccabile. Ci prepariamo per il match decisivo di mercoledì. Non faremo passi indietro e cercheremo di giocare di squadra in un ambiente caldo che supporterà la squadra di casa dall’inizio alla fine. Abbiamo il dovere di replicare l’atteggiamento di Gara 1 e Gara 2, è una partita da dentro-fuori per entrambe e per questo ci giocheremo le nostre chance”.

Per decretare il passaggio alla finale, dunque, serve gara 5  che si giocherà mercoledì 22 maggio alle ore 21 al PalaIaia di Palestrina. E a fine gara i tifosi partenopei già si stavano organizzando per seguire la squadra e spingerla all’impresa di accedere alla fase finale dei Playoff e ritornare in serie A2.

Gevi Napoli Basket-Pallacanestro Palestrina 71-77 (22-22; 36-41; 52-62)
Gevi Napoli Basket: Guarino, Chiera 15, Malagoli, Erkmaa 5, Molinari 5, Di Viccaro 4, Dincic 15, Giovanardi ne, Bagnoli 19, Puoti ne, Milosevic ne, Milani 8. Coach Lulli.
Pallacanestro Palestrina: Fiorucci, Rischia 12, Rossi 2, Banchi 9, Morici 15, Ochoa 19, Berretta 8, Santucci 1, Cecconi ne, Rizzitiello 2, Mattei ne, Carrizo 9. coach Ponticiello.

Sabrina Cozzolino

Un articolo di Sabrina Cozzolino pubblicato il 20 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 20 Maggio 2019

Articoli correlati

Identità | 1 Agosto 2019

NEL NOME DEL CIUCCIO

93 anni di Napoli: tanti auguri alla nostra eterna passione a tinte azzurre

Cultura | 29 Luglio 2019

ARGENTO DI NAPOLI

La Neapolis greca batteva conio quando a Roma si usavano pezzi di rame

Sport | 24 Luglio 2019

IL NUOVO ARRIVATO

Alla scoperta di Eljif Elmas, la gemma macedone del Napoli 2019-20

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi