giovedì 27 giugno 2019
Logo Identità Insorgenti

PESCARA

Epidemia di salmonella nelle scuole: oltre ottanta bimbi ricoverati. Infezione contratta nelle mense scolastiche comunali

Abruzzo | 4 Giugno 2018

È epidemia. Sono oltre cento i bambini che in meno di ventiquattro ore, a Pescara, sono stati costretti a rivolgersi ai pronto soccorso degli ospedali civili di Pescara e Chieti per una infezione alimentare contratta nelle mense scolastiche comunali. L’ipotesi più accreditata é quella della salmonella, stafilococco se invece va bene. Oltre ottanta i bimbi giá ricoverati, sei le maestre di cui una a L’Aquila. Ma questo è un bilancio assolutamente provvisorio e destinato a crescere. L’emergenza è cominciata nella giornata di sabato con i primi bambini che hanno iniziato ad accusare sintomi quali febbre alta e diarrea. Sul banco degli imputati, le uova strapazzate servite dalle mense delle scuole comunali nella giornata di giovedi 31 maggio. L’assalto ai presidi ospedalieri è iniziato dalla tarda sera di venerdì con genitori che hanno letteralmente intasato il pronto soccorso e poi l’area pediatrica appositamente allestita: tutti i piccoli avevano la stessa sintomatologia e tutti riferivano del pasto a base di uova nelle scuole materne ed elementari gestite dal comune. File di piccoli pazienti sono nei corridoi monitorati dai medici mentre viene loro somministrata una soluzione fisiologica. Che la situazione fosse grave lo si è capito nella prima mattinata di oggi quando il flusso di genitori con figli al seguito è aumentato talmente tanto da dirottare i pazienti nell’ospedale di Chieti, a venti chilometri di distanza da quello del capoluogo adriatico. L’amministrazione comunale, nel frattempo, ha diramato una nota nella quale si afferma che i casi sono limitati, che gli accertamenti sono in corso e che il servizio mensa è sospeso fino a che non sarà fatta chiarezza sull’accaduto e che comunque il comune si tutelerà. Inferocita la reazione dei genitori. I commenti sulla pagina facebook del comune di Pescara non lasciano adito ad interpretazioni. Criticata la scelta del comune di non chiudere le scuole per procedere alla sanificazione dei luoghi visto che si tratta di una malattia altamente contagiosa ed i cui sintomi non si mostrano prima che sia trascorso il periodo d’incubazione di 72 ore. Come da protocollo, le analisi delle feci vengono fatte da diversi nosocomi abruzzesi in modo che non ci siano problemi sull’accertamento dell’accaduto. Nel momento in cui stiamo scrivendo l’azienda ospedaliera pescarese ha disposto il trasferimento dei baby pazienti di pediatria, ricoverati per altri motivi, in altre stanze o reparti, in modo da creare un’area di osservazione che impedisca il contagio. Fonti di Identità Insorgenti interne alla Asl, riferiscono di una telefonata tra il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini del Pd, che sminuisce l’accaduto, ed il primario di pediatria, Giuliano Lombardi in cui il primo cittadino chiedeva come dovesse comportarsi davanti ad una situazione del genere. Al momento, il comune, ha disposto il servizio mensa, limitando le lezioni alla sola mattina bloccando il tempo pieno mentre i genitori chiedevano la sospensione delle lezioni che, però, non è arrivata. La,ditta che si è aggiudicata l’appalto comunale del servizio mensa fornisce circa quattromila pasti al giorno mentre i bimbi che usufruiscono della mensa della scuola interessata sono circa trecento. Della vicenda si sta interessando il dipartimento Igiene e prevenzione della Asl mentre sono scesi in campo anche i carabinieri dei Nas che hanno iniziato una serie di controlli nelle mense e su campioni di cibo che il gestore ha l’obbligo di conservare. La situazione è quella che vedete nella foto a corredo del pezzo.

Luciano Troiano

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 4 Giugno 2018 e modificato l'ultima volta il 4 Giugno 2018

Articoli correlati

Abruzzo | 23 Giugno 2019

IN ABRUZZO

La notte di San Giovanni, festa del solstizio con riti, miti e musica dal tramonto all’alba

Abruzzo | 28 Maggio 2019

IN ABRUZZO

Amministrative, il centrodestra vince. Pd e grillini gli sconfitti, scompare la sinistra

Abruzzo | 23 Maggio 2019

IN ABRUZZO

Asl Pescara, problemi al servizio di prevenzione per lo spostamento di personale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi