fbpx
sabato 30 maggio 2020
Logo Identità Insorgenti

PIAGNISTEO LEGHISTA

Manera, assessore di Treviso: “Sud non solidale nonostante lo mantenga il Nord”

Attualità | 2 Marzo 2020

Fosse successo a sud di Roma, sarebbe “piagnisteo napoletano”.
In realtà è piagnisteo leghista quello che dilaga al nord Italia tra certi rappresentanti delle istituzioni.
Oggi tocca ad Alessandro Manera, Assessore alle politiche ambientali del Comune di Treviso. Quota Lega, ovviamente.
Pubblica una foto di Pulcinella con un mandolino in mano, un riferimento casuale. E poi giù con le lacrime:
“In questo periodo non riesco a districarmi tra gli innumerevoli comunicati di solidarietà o disponibilità a supporto fattivo, da parte della Classe dirigente delle ISTITUZIONI del Sud (e sottolineo le Istituzioni come le Regioni, i Comuni, etc) nel confronti di quello che sta avvenendo nelle nostre zone e ai nostri Concittadini: LO ZERO ASSOLUTO (Anzi 😡😡) !!”

Poi aggiunge:
“Per altro, almeno fosse solo come atto di riconoscenza, nei confronti di chi tecnicamente, mantiene almeno cinque o sei Regioni del Sud, con quello che lascia in avanzo di bilancio (il Veneto circa 20 miliardi)”, (ma questo pezzo, visto l’intrepido coraggio che li contraddistingue, resiste due ore e poi lo cancella, modificando il post)

Per proseguire:
“Tutto questo in antitesi esatta con quello che fanno i Trevigiani e i Veneti ❤️ che in qualsiasi emergenza, spontaneamente e/o in maniera organizzata, si attivano per dare un supporto sostanziale, fisico, economico o anche di solidarietà, a chiunque, senza distinzione alcuna e senza mai chiederne nulla in cambio.
Passerà questa situazione e quando torneremo a parlare di Autonomia e sentiremo qualche solone parlare di “egoismo del Nord”, ricordiamoci un motto Nostro che vale sempre:
A essar massa boni se passa par c….ialtroni “
https://www.facebook.com/110777007143241/posts/132148818339393/?d=n

In sintesi: dal Sud non arriva solidarietà e “disponibilità fattiva”. Regioni e Comuni silenti. Non hanno mandato un euro, una mascherina, un po’ di amuchina e nemmeno un whatsapp. Irriconoscenti perché ci “mantengono” da tempo. I trevigiani e i veneti no, loro hanno il cuore (ci mette anche l’emoticon) e ad ogni emergenza ci aiutano, fisicamente ed economicamente, e non chiedono nulla in cambio. Ma adesso se la legano al dito e quindi, passata l’emergenza, non dobbiamo rompere con l’autonomia, quella che li dovrebbe arricchire un po’ di più di quanto già non sono, perché a essere buoni si passa per coglioni.

Io non so se il rischio di passare per coglioni nasca dall’esser buoni o dall’impegno preciso nell’assumerne le fattezze.
Non so nemmeno la solidarietà specifica nelle emergenze qual è. Se quella degli spot in Germania per dire «Rifiuti, non siamo Napoli» con l’allora vicepresidente Luca Zaia, che voleva «chiedere un risarcimento per i danni provocati all’immagine del nostro turismo dalla vicenda dei rifiuti di Napoli»
https://www.corriere.it/cronache/08_gennaio_17/spot_veneto_napoli_e6c0e2b4-c4c8-11dc-8929-0003ba99c667.shtml?fbclid=IwAR028pcgS5YT0mUB9MtIfGjMEgKehqjxc_SlDTLTZlbp_ViF4vpC95ayLlI

o quando dichiaravano “i rifiuti di Napoli puzzano e noi non vogliamo smaltirli”
https://www.facebook.com/blogmauriziozaccone/photos/a.863919210421786/1537070693106631/?type=3&theater

Non so se nemmeno se è cosciente che i 5,5 miliardi del Mose, con il suo carico di tangenti e corruzioni sono stati con le tasse di tutti gli italiani
https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2019/11/13/news/venezia_sommersa_riscopre_lo_scandalo_mose_eterna_incompiuta_costato_5_5_miliardi_e_gia_obsoleto_-241047632/

So però, e me lo auguro di cuore, che questa emergenza passerà davvero rapidamente, e tutto tornerà come prima. Compresi i coglioni, che in realtà non sono mai cambiati

Maurizio Zaccone

Un articolo di Maurizio Zaccone pubblicato il 2 Marzo 2020 e modificato l'ultima volta il 2 Marzo 2020

Articoli correlati

Attualità | 29 Maggio 2020

EBREZZE ISTITUZIONALI

La guerra delle ordinanze sull’alcool tra De Luca e de Magistris

Attualità | 28 Maggio 2020

CADUTE DI STILE

Il prof Vecchioni e i pregiudizi mascherati sul Sud

Attualità | 28 Maggio 2020

RAZZISMI

Caro Sala, sulla Lombardia “terra d’accoglienza” non puoi dare lezioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi