fbpx
lunedì 1 giugno 2020
Logo Identità Insorgenti

PIZZERIE & CO.

Consegne a domicilio: primo elenco di chi riapre in Campania lunedì

Agroalimentare | 25 Aprile 2020

“Non è una questione di ragione, ma una questione di cuore”. Così Enrico Lombardi, pizzaiolo, quinta generazione al banco nel locale storico a Via Foria, commenta la riapertura, solo per delivery, di pizzerie, ristoranti, bar e pasticcerie.

Ed è proprio così: una decisione imprenditoriale quella della riapertura esclusivamente per le consegne a domicilio, che non tiene conto del ritorno economico, del guadagno, del rischio, delle perdite. Tiene conto soltanto della voglia forte, fortissima, di ricominciare.

Quella che stanno affrontando in queste ore tutti i protagonisti del mondo del food napoletano è una vera e propria corsa contro il tempo, per alzare quelle serrande chiuse da quasi due mesi e per dare un vero e proprio segnale alla città tutta. Ripartire si può. Nonostante si tratti di una ripartenza parziale, nonostante a regolamentare il settore ci sia una delle delibere più restrittive del Paese, nonostante gli orari ridotti, gli adempimenti burocratici, le normative per la sicurezza completamente nuove per un settore che fa del contatto con i clienti la propria fonte di vita. L’antitesi del distanziamento sociale.

Ma se così deve essere, così sarà. E in queste ore sono tanti gli esercizi commerciali che dichiarano di poter ricominciare lunedì 27 con le sole consegne a domicilio, in un orario che va dalle 16:00 alle 23:00, proprio come stabilisce l’ordinanza

Perché Napoli è soprattutto questo: riti di convivialità e di condivisione che vanno difesi, legami tra le sue persone che si rafforzano davanti ad un caffè, ad una pizza da dividere, feste e tradizioni identificate in un dolce che fa cultura. Questa è identità, è appartenenza. E tutto questo va oltre ogni calcolo commerciale.

Scegliere di aprire non è facile: le normative potrebbero cambiare, le condizioni in cui sono chiamati a lavorare gli operatori rendono quasi impossibile il lavoro stesso, ci vorrà un dispendio di energie e di capitale non indifferente. E mentre alcuni hanno deciso di pazientare ancora un po’, almeno in attesa di una delibera nazionale che definisca regole, date e modalità di riapertura con la fine della quarantena, la lista delle attività commerciali che apriranno si allunga di ora in ora.

Non tutti riusciranno ad aprire lunedì stesso, ma comunque garantiscono di riuscire ad alzare le serrande entro la metà della settimana. L’impegno è immenso così come la voglia di farcela.

“Si riapre finalmente, dopo 50 giorni,  mai avremmo immaginato potesse accadere una cosa del genere – sostiene con grande emozione Marco Pellone della pizzeria Ciro Pellone alla Loggetta – Siamo pronti e riapriremo perché la pizza è patrimonio di tutti, anche se tutte le limitazioni poste aumentano le difficoltà oltre a gravare ulteriormente sulle finanze già minime. Ma come in ogni caduta ci sapremo rialzare da soli come abbiamo sempre fatto anche perché forse non è una semplice riapertura, ma una vera e propria ricostruzione da zero. Ci aspetteranno mesi difficili, ma ciò che ci fortifica sono i tanti messaggi di stima da parte dei nostri clienti  che fortunatamente non ci hanno fatto sentire soli oltre che voler già prenotare. Forse vuol dire che veramente la pizza è mancata davvero a tutti”

Massimo Di Porzio, presidente provinciale FIPE, e titolare del Ristorante Pizzeria Umberto 1916, è stato uno dei fautori della battaglia per la riapertura con il delivery e ci tiene a lanciare un messaggio di unione e di speranza: “A partire da Lunedì molti ripartiranno, altri lo faranno nei giorni successivi per le difficoltà degli adempimenti dell’ordinanza regionale, che ricordo abbiamo chiesto con più comunicazioni di modificare, altri aspetteranno: non esistono buoni e cattivi, ognuno fa la sua scelta liberamente secondo le scelte personali e aziendali. Non alimentiamo assolutamente queste contrapposizioni che non hanno ragione di esistere: siamo tutti nella stessa barca e non dobbiamo farla affondare”

“Non vediamo l’ora di ripartire – ci dichiara Alessandro Condurro de L’antica Pizzeria da Michele e anche lui tra i portatori del messaggio di riapertura lanciato con l’hashtag #iovoglioriaprire -Riapriremo, perché l’antica pizzeria da Michele è percepita da molti come un monumento della città di Napoli e, come tale, non avrebbe mai dovuto chiudere e per una ragione sociale. L’ordinanza del delivery risulta molto restrittiva, anche per gli orari e per alcuni presidi di complessa reperibilità. Per adeguarci alle direttive della regione Campania, dovremo aspettare la ditta che si occupa della santificazione dell’impianto di areazione che non potrà operare prima di lunedì. Per questa ragione il nostro delivery, realizzato da Uber Eats, slitterà di qualche giorno.”

Anche nel mondo delle pasticcerie il fermento è grande. Mario Di Costanzo dell’omonima pasticceria a Piazza Cavour ci scrive carico: “Questa ripartenza non è e non sarà una ripartenza economica per noi, anzi forse ci rimetteremo, ma vogliamo ricominciare. Perché non vogliamo aspettare nessun aiuto, perché possiamo farcela da soli. Dobbiamo credere in noi stessi, e nelle nostre attività che hanno fatto la storia di questa città. E i napoletani lo sanno”

L’impegno di tutti è massimo. Sembra fuori da ogni logica ma del resto cos’è l’essenza del lavoro dei pizzaioli, dei ristoratori, dei pasticcieri, dei baristi? Al di là del prodotto è il rapporto con il pubblico, è “l’affezionata clientela”, è il caffè che il cliente va a prendersi tutte le mattine al bar sotto casa, è la pizza che il sabato sera non deve mai mancare. E se ci chiediamo oggi perché ripartono queste attività, la risposta è perché non ce la fanno più, e non solo economicamente, ma perché hanno voglia, tantissima voglia, di ritrovare i loro rapporti, i loro clienti che sono la loro vita, il loro quotidiano. E sebbene ripartirà tutto in maniera diversa, almeno ripartirà.

Questa è per noi la vera Napoli. La città che fa resistenza portando nelle nostre case  pizze, caffè e dolci.

Siamo fieri di voi.

Questa la prima lista delle attività che riapriranno per la consegna a domicilio da Lunedì 27 aprile, dalle 16:00 alle 23:00

A Vicchiarella – Torre del Greco, (NA)
Add’e scugnizzi – Napoli,
Al caminetto Posillipo, (Na)
Alfonsino Delivery – Caserta,
Annarè Pizza & Sfizi- Caserta
Annarè Srl – Napoli,
Antica cantina – Piano Di Sorrento,
Antica Pasticceria Carraturo a Porta Capuana – Napoli,
Antica Pizzeria d’è Figliole – Caserta
Antica Pizzeria d’è Figliole – Napoli
Antica Pizzeria Da Michele – Napoli
Antica Pizzeria da Michele – Napoli,
Antica Pizzeria Pepe – Caiazzo Caserta
Antica Pizzeria Rosticceria da Zio Rocco, Battipaglia (Sa)
33 Pizzeria Via Giuseppe piazzi 5 – Napoli
1947 Pizza Fritta – Napoli
A do Abramo Ristorante Pizzeria – Pomigliano D’Arco (Na)
Acqua Farina e Lievito – Napoli
At Home Esclusive Club – Cava de’ Tirreni
AuGusto – il Sarto della Pizza, via Domenico Fontana – Napoli
AuGusto il Sarto della Pizza – Napoli,
Augustus Pasticceria – Napoli,
Bakery & Love 8 Punti Vendita,
Bistrot des amis – Avellino,
Bliss – Castellammare,
Bottega Bruner – Cardito (Na)
Braciami – Caserta
Cantina del gallo rione sanita – Napoli
Casa De Rinaldi Ristorante Pizzeria – Napoli,
Casa Infante – Napoli
Castellano Pizzeria – Napoli
Ciro Savarese – Arzano (Na)
Consegnam Delivery
Da Gennaro Pizza e Pollo – Curti (Ce)
Da Salvatore alla Riviera – Napoli
DeLuxe Pizzeria
Fermento vomero – Napoli
Gay Odin – Napoli
Gelateria Bilancione – Napoli,
Gelateria C’era una volta – Benevento,
Gelateria del Gallo Ponticelli (Na)
Giallo Datterino Villaricca, Napoli
Giappo SushiBar – Napoli,
Gourmet Di Vico
GranMà – Caserta
Grumè – Grumo Nevano
I Ham Burger – Brusciano – Napoli,
I Love Cake Pasticceria – Napoli
La Contrada – Caserta
La Figlia del Presidente – Caserta
La Figlia del Presidente – Napoli
La Graffa di Casa Infante – Napoli,
La Masardona Piazza Vittoria – Napoli
La Padella Rosticceria – Napoli,
La taverna a Santa Chiara – Napoli,
Langella a Mergellina – Napoli
Langella Antonio Portici, Na
Langella Antonio San Giovanni a Teduccio (NA),
Laura bistrot a Forcella – Napoli
Leopoldo dal 1940 – Napoli,
Livingston cafe’ Restaurant – Varcaturo,
Maestri pizzaioli – Napoli,
Mammina Pizzeria e cucina genuina – Napoli
Mario Fortunato – Portici,
Mario Tortora – Caserta
Martorano Pizza Experience- Caserta
Misterpizza – Casalnuovo (NA),
Nello Pizzeria – Caserta
Nonna Nannina Cava de’ Tirreni (Sa)
O’ Pacchianell Pizzeria – Cicciano
Olio e Basilico Giacomo Garau – Caserta
Palato Pizza a Portafoglio – Napoli
Panino macelleria Egidio – Portici (Na)
Pasticceria Di Costanzo – Piazza Cavour – Napoli
Pasticceria Gelateria Mennella – Torre del Greco,
Pasticceria Leopoldo – Napoli,
Pasticceria Napolitano piazza Poderico – Napoli
Pasticceria Poppella – Napoli,
Pellone Pizzeria via Mario Gigante 94 96
Pizza Cloud – Aversa (CE)
Pizza Prestige – Napoli
Pizzafritta – via p. Colletta 29/32
Pizzaioli Veraci – Napoli
Pizzaria La Notizia – Napoli,
Pizzeria 10 di Diego Vitagliano – Napoli,
Pizzeria 4A di Guglielmo Vuolo – Napoli
Pizzeria 50 Kalo’ – Napoli,
Pizzeria 53 – Napoli
Pizzeria Add’e scugnizzi a lago patria
Pizzeria al 22 – Napoli,
Pizzeria al Campetto – Salerno,
Pizzeria Al Drago Corso Vittorio Veneto 73 Grottaminarda (AV)
Pizzeria Al Monticello Bellona (CE)
Pizzeria Alberto e Figli – Sanità – Napoli
Pizzeria Ammaccamm – Pozzuoli,
Pizzeria Antonio sodano – ponticelli (Na)
Pizzeria Aurora – Sorrento,
Pizzeria Bella Mbriana Cercola (Na)
Pizzeria Birrodromo- Caserta
Pizzeria Capasso a Porta San Gennaro – Napoli
Pizzeria Capatosta – Recale (CE),
Pizzeria Carmnella di Vincenzo Esposito – Napoli,
Pizzeria cento gradi aversa (Ce)
Pizzeria Ciro Coccia – Napoli,
Pizzeria Ciro Pellone – Napoli,
Pizzeria Condurro – Napoli, Vomero,
Pizzeria da Carlo – Marcianise (CE)
Pizzeria da Gaetano – Ischia,
Pizzeria da Gaetano – Napoli,
Pizzeria Da Gennaro – Napoli
Pizzeria Da Luca Brancaccio – Caserta
Pizzeria DeLuxe – S. Maria a vico (Ce),
Pizzeria Di Matteo – Napoli,
Pizzeria Di Napoli Fuorigrotta,
Pizzeria Don Antonio – Napoli,
Pizzeria donn Anna – Pozzuoli (Na),
Pizzeria Donna Carmè – Caserta
Pizzeria Donna Margherita – Napoli
Pizzeria Donna Sophia – Caserta
Pizzeria Donna Sophia – La Familiare – Caserta
Pizzeria Doro Gourmet – Caserta
Pizzeria Elitè Pasqualino Rossi – Alvignano (CE)
Pizzeria Errico – Napoli
Pizzeria ‘Favorite’ da Gianny e Mary – Calvizzano (Na),
Pizzeria Fonzo – Napoli
Pizzeria Fratelli Grassia – San Giuseppe Vesuviano (Na),
Pizzeria Frattini – Napoli,
Pizzeria Gaetano Genovesi – Napoli,
Pizzeria Gennaro a Secondigliano – Napoli,
Pizzeria Giulia – Napoli,
Pizzeria Guappo Marco Amoriello – Moiano,
Pizzeria Il Diavoletto – Caserta
Pizzeria Il Monfortino – Caserta
Pizzeria Il Solito Posto – Caserta
Pizzeria Il Trancio- Caserta
Pizzeria In Time – Pontecagnano Faiano (SA)
Pizzeria La Famiglia – Caserta
Pizzeria la Rinascita – San Giovanni a teduccio (NA)
Pizzeria La Rosa – Caserta
Pizzeria Libro’s- Aversa (CE)
Pizzeria Lievitalmente Pino – Caserta
Pizzeria Lombardi a Foria – Napoli,
Pizzeria Lubrano – Pozzuoli,
Pizzeria Luigi Cippitelli – San Giuseppe Vesuviano,
Pizzeria Ma tu vuliv ‘a pizza – Napoli
Pizzeria Magma di Torre del Greco
Pizzeria Maria Mari – Giugliano (Na)
Pizzeria Marigliano – San Giorgio a Cremano (Na)
Pizzeria Morsi & Rimorsi -Caserta
Pizzeria Nino Panella – Acerra (Na)
Pizzeria Ntretella – Napoli
Pizzeria O Capuzziello
Pizzeria ‘O Spigol e Mur di Langella Michele Napoli
Pizzeria Olio & pomodoro Via Cilea – Napoli,
Pizzeria Olio & pomodoro Via Scarlatti – Napoli,
Pizzeria Oliva- Corso Garibaldi – Napoli
Pizzeria Perna Torre Del Greco (Na)
Pizzeria Pharina – Caserta
Pizzeria Pizzaioli Veraci – Napoli
Pizzeria Porzio di Errico Porzio – Soccavo – Vomero – Epomeo Napoli,
pizzeria Pulcinella Pomigliano d’Arco (Na)
Pizzeria Raffaele Zaccariello – Caserta
Pizzeria Reginella Cercola (Na)
Pizzeria rosticceria Anacleria San Giorgio a cremano (Na),
Pizzeria Salvatore Zombino – Casoria (Na),
Pizzeria Salvo dal 1932 – San Prisco (Ce)
Pizzeria Starita a Materdei – Napoli,
Pizzeria Sunrise – Caserta
Pizzeria Supremo di Luca Esposito – Ischia,
Pizzeria T Gusto – Caserta
Pizzeria Tavano, San Potito Sannitico (CE)
Pizzeria Verace per Passione Capodimonte – Napoli
Pizzeria Vesi Gourmet Vomero– Napoli,
Pizzeria Vincenzo Capuano – Napoli
Pizzeria Vincenzo Di Fiore – Acerra (Na)
Prisco a Cava – Cava dei Tirreni (Sa)
Pronto Pizzeria – Cavalleggeri – Napoli
Ristopizza La collina – Pozzuoli
Ristorante e pizzeria del Pino – Cercola
Ristorante La Collina – Camaldoli, Napoli,
Ristorante Pizzeria Del Pino – Cercola (Na)
Ristorante pizzeria la tradizione Portici (Na)
Ristorante Pizzeria Mattozzi a Piazza Carità – Napoli,
Ristorante Umberto Pizzeria – Napoli,
Sandropizzettata unica sede – Napoli
Squisipizza – Piedimonte Matese
Steakhouse black angus – Licola (Na)
Sunrise Pizza – Caserta,
Sunrise Restaurant – Caserta

Trattoria/pizzeria ‘O Scugnizzo – Corso Novara (NA)

Tiè al Vomero

il Sarto della Pizza, via Scarlatti – Napoli
Tipo1 pizzeria gourmet – Capua,
Zia Esterina Pizza Fritta – Napoli,

di Valentina Castellano
Un articolo di Valentina Castellano pubblicato il 25 Aprile 2020 e modificato l'ultima volta il 26 Aprile 2020

Articoli correlati

L'oro di Napoli | 27 Maggio 2020

L’ORO DI NAPOLI

326 a.C. il patto rocambolesco tra Neapolis e Roma

Imprese | 21 Maggio 2020

RIAPERTURE

Parlano i protagonisti della ristorazione a Napoli nel primo giorno post Covid

Imprese | 21 Maggio 2020

RIAPERTURE

Antica Pizzeria da Michele, nuovo inizio tra distanziamento e prenotazioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi