giovedì 14 novembre 2019
Logo Identità Insorgenti

POESIE METROPOLITANE

Seconda puntata della rubrica curata dai “poeti” in lingua partenopea

Poesie Metropolitane | 20 Ottobre 2019

Poesie Metropolitane è un’Associazione Culturale no profit, nata a Napoli nel 2016. Ogni domenica Identità insorgenti pubblica due poesie in lingua dei “poeti” associati al gruppo.

L’idea di diffondere sul territorio poesia inedita e dare spazio ad autori emergenti é di Rosa Mancini e Maria Concetta Dragonetto.
Poesie Metropolitane è un movimento poetico e culturale che opera per il sociale e per la cura  dell’ambiente, in grado di attivare un processo di contaminazione artistico e urbanistico nei luoghi in cui opera attraverso la parola in versi.

Poesia e musica, poesia e pittura, poesia e fotografia, poesia e ambiente.

La poesia in questa associazione è una sequenza infinita di accostamenti: come le api lavoriamo per diffondere polline poetico nei territori grazie alla bellezza e alla semplicità delle parole.
Poesie Metropolitane lavora attivamente sui social, nasce e si sviluppa su facebook, dove avviene la cosiddetta “raccolta poetica” o meglio: componimenti poetici inediti, aforismi, haiku di autori, scrittori e appassionati del genere, provenienti da tutta Italia.

Le poesie inedite in arrivo, vengono raccolte da Marianna Ciano che ogni mese, programma dodici componimenti che vengono poi pubblicati sui social e postati su stickers artistici, rigorosamente con nome e cognome dell’autore emergente, allo scopo di donare poesia, in una società sempre più vuota di valori e povera d’amore.

La poesia metropolitana, non segue necessariamente regole, metrica, ritmo, nasce per smuovere le coscienze e le emozioni, nasce per liberarsi e liberare il sociale da pesi e migliorare l’ambiente in cui si vive.

 

nella foto Maria Concetta Dragonetto, Marianna Ciano e Rosa Mancini

Nell’associazione l’utilizzo di penne e fogli, incontra la contemporaneità e la romanticita’ dei piccoli grandi gesti.
Tradizione poetica che segue un linguaggio attuale, quello del digitale.
Oltre alla raccolta poetica, Poesie Metropolitane, organizza costantemente “gare creative”, allo scopo di premiare l’autore e l’artista nel vero senso del termine.
Le gare creative si sviluppano su diverse tematiche: libertà, eros, amore, donne, piazze, occhi, Napoli e addirittura cibo tutto é poesia, ogni cosa può mutare in una visione poetica.
Le gare, durano in media due mesi e hanno lo scopo di premiare e rendere protagonista l’autore o l’artista.

Nel 2019, Poesie Metropolitane, pubblica la prima silloge poetica “Carnale, gocce poetiche di eros” edita dalla Casa Editrice “Marotta & Cafiero” in cui si celebra l’eros poetico e artistico inedito.

Molte sono le attività dell’associazione sul territorio per la tutela dell’ambiente, come: l’isola ecologica poetica, un progetto promosso al fine di “sensibilizzare l’opinione pubblica su una corretta raccolta differenziata”: porta un rifiuto, e lo ricicliamo in poesia.

Tutti i gadget dell’associazione sono realizzati con materiali certificati e recuperabili: le calamite poetiche metropolitane, i segnalibri, i calendari.

Poesie Metropolitane é una realtà che crede nella cooperazione per questo collabora con altre associazioni e persone per la riqualificazione poetica del degrado. Il 9 giugno scorso, con l’evento “SegninVersi”, attacco d’arte poetico, promosso insieme al Consorzio Antiche Botteghe Tessili e il supporto di sette associazioni ha dipinto con poesia e pittura, venti saracinesche di attività commerciali della piazza. Venti componimenti poetici inediti e venti dipinti di artisti partenopei e non hanno riportato alla luce la bellezza in una delle piazze più antiche della città.

Buona lettura


Anna Casizzone,  nasce e vive a Napoli.

Tra le sue passioni oltre alla scrittura di versi poetici, ci sono il canto, il teatro ed i viaggi.

E’ impegnata in attività di volontariato, colleziona miniature, adora il mare ed i bambini.

Anna Casizzone

Comme ll’onne d’ ‘o mare

Vieni a’ mme da’ nu vaso, nun mme fa aspettà ancora.
O sole jesce e trase e llente passano ll’ ore.
Je’ te vurria tenè  rint’ ‘a ‘sti bbraccia cucente,
astrigneme cchiù fforte che ffà, pur sì guard’ ‘a ggente?!?
Nun cià facevo cchiù a ‘sta senza chist’ ammore,
o’ core mo’ torna a sbattere comme ll’ onne d’ ‘o mare.
Nun me lassà maje cchiù…. nun cè penzà nemmeno,
pecchè sultanto a te je pozzo vule’ bbene.

Anna Casizzone


Antonio Farina nasce a Napoli il 20/05/1966.

Imprenditore Settore Servizi Informatici, fiero e orgoglioso dell’essere Napoletano, scrive, da poco meno di tre anni, poesie solo in lingua Napoletana.

Ha partecipato ad alcuni concorsi Nazionali di Aletti editore, con la soddisfazione di essere l’unico poeta ad essere inserito nelle raccolte nazionali con poesie in vernacolo. ‘O Mare

Antonio Farina

‘O mare te guarda, ‘o mare te sente, ‘o mare si… tte stà a ssentì.

‘O mare te legge dint’ ‘o core, capisce.
Tu ‘o guarde, ma isso ha capito già.
‘O mare te guarda e tte dice ” jàmmo che ssuccieso, dimm’ ‘a mme, stò ccà ppe tte, raccuntame che stato?
Statte tranquillo, nnun ‘o ddico ‘a nnisciuno, stammo sulo j’ e tte”
‘O mare capisce, se move cchiù cchiano, te vò appacià.
‘O mare te guarda e t’ ‘o ffà capì che ‘a vita è accussi, nun cè può ffà niente.
‘O mare t’abbraccia ‘e penziere.

Antonio Farina

Un articolo di Poesie Metropolitane pubblicato il 20 Ottobre 2019 e modificato l'ultima volta il 20 Ottobre 2019

Articoli correlati

Poesie Metropolitane | 10 Novembre 2019

LA RUBRICA

Le poesie in napoletano dell’associazione Poesie Metropolitane

Poesie Metropolitane | 27 Ottobre 2019

POESIE METROPOLITANE

Terza domenica con i versi in napoletano dell’associazione partenopea

Lingua Napoletana | 13 Ottobre 2019

VERSI IN NAPOLETANO

Poesie Metropolitane: inizia da oggi la collaborazione con Identità Insorgenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi