sabato 20 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

Pomigliano. Vertice Municipio tra Gori e cittadini Palazzine, l’assessore Sanseverino ottiene accordo

News | 28 Settembre 2017

Si è tenuto questa mattina, in municipio, l’incontro tra una delegazione di cittadini del rione Palazzine (complesso Case Famiglia) e l’assessore al Patrimonio, l’avvocato Pasquale Sanseverino. Al tavolo con amministrazione e cittadini, gli stessi che martedì avevano protestato dinanzi al municipio per l’ennesimo guasto alle condutture che aveva lasciato senz’acqua ben seicento famiglie, c’era anche il rappresentante della Gori, Saverio Auriemma.

La precarietà degli impianti nel rione popolare è nota e il problema delle condutture va avanti ormai da anni. Stavolta oggetto del contendere e motivo della protesta di martedì scorso, seguita subito dopo dalla disponibilità dell’assessore al Patrimonio nell’organizzare un incontro, era l’ennesimo guasto delle condutture private in via Caiazzo, condutture che – non essendo di competenza della Gori tantomeno dell’amministrazione comunale – erano state oggetto anche in precedenza di interventi a spese dei residenti.

“L’incontro era stato richiesto per risolvere un problema che assilla da tempo i residenti e che nelle ultime ore si era fatto drammatico a causa dell’ennesimo guasto sulla loro rete privata” – spiega l’assessore Sanseverino, precisando che il Comune non ha alcuna titolarità né competenza su quella rete, che le aree di quel complesso non sono in concessione al Comune e che nulla risulta sia stato addebitato sulle bollette delle famiglie, che anche la Gori è intervenuta in via del tutto eccezionale, unicamente in considerazione del fatto che il guasto interessa e coinvolge tremila cittadini, circa seicento famiglie del luogo.

“Ci siamo fatti parte attiva nella vicenda – continua l’assessore Sanseverino – agevolando l’interlocuzione tra Gori e cittadini. Ebbene, la Gori ha raccolto le nostre istanze e garantito il ripristino nelle prossime ore. Dal canto suo, la delegazione di cittadini, ha assunto l’impegno di avviare un percorso di collaborazione con la Gori per normalizzare la situazione e risolvere un annoso problema con soluzioni che siano stavolta di lungo termine, in primis l’installazione di contatori”.

Intanto, esiste infatti un documento a firma di Monica Di Rosa, amministratore generale di “Comunione Case Famiglia”, questo il testo:  “Con il vertice avvenuto stamattina, giovedì 28 settembre, presso gli uffici comunali, tra l’assessore Pasquale Sanseverino, i tecnici comunali, il rappresentante Gori Saverio Auriemma e una delegazione della Comunione Case Famiglia, si è addivenuti ad una soluzione temporanea di ripristino delle tubazioni e dell’acqua potabile presenti sul territorio comunale da parte della Gori Spa in particolare su via Caiazzo, permettendo così il decorso normale del flusso dell’acqua all’interno dei 600 appartamenti da me amministrati. Con la promessa che l’intera Comunione Case Famiglia, si adopererà per la richiesta e l’installazione di numero 8 contatori, posti all’inizio dei fabbricati. Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale di Pomigliano d’Arco, in particolare l’assessore Pasquale Sanseverino per l’impegno profuso alla risoluzione del problema che affliggeva le circa 3mila persone da me gestite”.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 28 Settembre 2017 e modificato l'ultima volta il 28 Settembre 2017

Articoli correlati

Attualità | 10 Luglio 2019

ILVA TARANTO

Nulla di fatto al vertice Mise, intanto la Procura spegne l’altoforno 2

News | 17 Maggio 2019

Parco della Marinella, entro l’anno i lavori di riqualificazione

News | 16 Maggio 2019

VIDEO | Accorinti, già sindaco di Messina: “Salvini? Un nazi-fascista”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi