mercoledì 16 gennaio 2019
Logo Identità Insorgenti

POMPEI

Alfonsina Russo direttrice del Colosseo sostituisce ad interim Massimo Osanna

Beni Culturali | 4 Gennaio 2019

E’ Alfonsina Russo, direttrice del Parco Archeologico del Colosseo, colei che da lunedì 7 gennaio prenderà il posto ad interim di Massimo Osanna, direttore uscente del Parco archeologico di Pompei.

Chi è Alfonsina Russo

Dal 2009 già dirigente del Mibac,   solo da un anno dirige il sito archeologico al primo posto in Italia per numero di visitatori. Archeologa con specializzazione e dottorato di ricerca in archeologia classica ha operato in Magna Grecia, nel Molise e nel Lazio.

Si è occupata di allestimenti museali e di gestione di musei ed è stata curatrice e allestitrice di importanti mostre in Italia e all’estero. Il suo curriculum conta diverse pubblicazioni scientifiche e conferenze in prestigiose Università italiane e straniere. E’ stata Soprintendente Archeologo per l’Etruria meridionale e Soprintendente per l’Archeologia belle arti e paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale.

Sarà lei che per due o tre mesi circa sostituirà Osanna, fino al termine della selezione internazionale per designare il nuovo Direttore generale di Pompei.

Ufficializzata la candidatura di Massimo Osanna a direttore generale di Pompei

In corsa pare ci siano circa 200 candidati, anche se i nomi ancora non trapelano. I rumors indicano anche nomi conosciuti bene nel settore ma non c’è ancora nessuna ufficialità. L’unica candidatura certa è proprio quella del Direttore uscente che ieri in conferenza stampa ha ribadito la volontà di voler continuare per portare a termine scavi e progetti in corso. “Conto di poter portare a termine con un altro mandato il mio lavoro a Pompei” ha detto Massimo Osanna dinanzi ai microfoni di tv e giornali dell’intera nazione.

Sempre in conferenza stampa, emozionato ma felice sulla soglia della Schola Armaturarum, ha espresso la sua soddisfazione per i risultati raggiunti in questi quattro anni di mandato, e ha aggiunto che è il merito di una squadra che ha lavorato in maniera indefessa e affiatata, e alla quale proprio da qualche giorno si sono aggiunti altri sette funzionari restauratori assunti dal Mibac, oltre ai 50 funzionari già in organico.

Motivazioni della candidatura di Osanna

 “Mi sono candidato perché voglio finire il mio lavoro, dedicarmi alla manutenzione sistematica e alla fruizione. Bisogna rifare gli ingressi, che non sono più adeguati alle sollecitazioni dei turisti che quest’anno sono aumentati a 3.700.000, bisogna musealizzare (e c’è già un progetto esecutivo) il laboratorio degli organici, fare il museo dedicato a Fiorelli dove c’è il Laboratorio di Ricerche applicate, risistemare i depositi, la Reggia di Quisisana da riallestire, lo Spolettificio di Torre Annunziata e a Torre Annunziata c’è anche lo scavo della via dei Sepolcri che mi piacerebbe fare, e le ville di Stabia da sistemare e che ora hanno un nuovo direttore, Francesco Muscolino. Conto molto su questo nuovo apporto giovane e dinamico e in un sito così strategico. Mi piacerebbe almeno continuare quello che ho iniziato”  – conclude Massimo Osanna. Mentre per la Regio V aperta al pubblico bisogna aspettare il 2020, concorso per custodi permettendo.

La nota dolente: la mancanza di custodi

Una note dolente alla quale neanche la riforma Franceschini ha potuto nulla. Sotto organico, i custodi sono in numero di uno per chilometro quadrato. Si cerca di sopperire con la videosorveglianza che sarà sempre più rafforzata e con il personale di custodia Ales che però è fermo a sorvegliare le domus e non può girare per il sito. Il Ministro Bonisoli ha promesso nuove assunzioni. La domanda in merito al Ministro è stata fatta proprio da noi di Identità Insorgenti. Solo il Ministero potrà sopperire a questa mancanza così da garantire apertura e controllo di intere aree e farci godere delle meraviglie anche della Regio V.

Susy Martire

Un articolo di Susy Martire pubblicato il 4 Gennaio 2019 e modificato l'ultima volta il 4 Gennaio 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 16 Gennaio 2019

MUSEI

Tempo di bandi e polemiche sulla Riforma “Franceschini”. E qualche dinosauro vuole annullare l’autonomia dei musei

Beni Culturali | 16 Gennaio 2019

DAGLI ORI ALLE TAVOLE ANTICHE

Ercolano, presentato il programma 2019 del Parco archeologico

Beni Culturali | 15 Gennaio 2019

POMPEI

Alfonsina Russo da oggi Direttrice ad interim

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi