domenica 21 aprile 2019
Logo Identità Insorgenti

PORCHERIE MADE IN ENGLAND

Se la pizza si “sposa” con il pudding dello Yorkshire il divorzio è certo

Agroalimentare, Europa | 2 Febbraio 2018

“La volete sapere l’ultima sulla pizza? Arrivando la notizia da qui, dalla perfida Albione, non si parlerà di Margherita o Marinara bensì di un tributo alla città di York. La catena di supermercati Morrisons per celebrare il National Yorkshire Pudding Day, che si festeggia domani, ha messo in vendita sui suoi scaffali una pizza la cui base è fatta con la pastella del famoso pudding.

Lo Yorkshire Pudding è un “side” diffuso in tutto il Regno Unito che abitualmente accompagna il “Sunday Roast”, il piatto che si mangia la domenica al pub, di solito a base di manzo, o di pollo, con verdure varie ricoperte di “gravy”, che è, in pratica, un fondo nero. Ebbene i gastronomi (naturalmente dei finissimi gourmet) di Morrisons hanno pensato bene di creare una pizza, che però assomiglia più ad una quiche, farcendola con formaggio, pomodoro e peperoni. Il risultato non è però molto lontano da una pizza al padellino”.

A raccontare l’ultima oscena trovata della cucina britannica è Alessandro Pascale su “Morning coat”. Una roba da brividi solo a veder la foto. Diremmo che è un matrimonio che non s’ha da fare… ma dato che si è fatto già suggeriamo immediato divorzio…

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 2 Febbraio 2018 e modificato l'ultima volta il 7 Febbraio 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 18 Aprile 2019

TRADIZIONI

Giovedì santo con la ricetta della zuppa di cozze della Figlia d”o Marenaro

Agroalimentare | 10 Marzo 2019

SARDEGNA

Accordo chiuso a 75 centesimi al litro. Per Coldiretti ora occorre vigilare

Agroalimentare | 7 Marzo 2019

L’INIZIATIVA

Alla Pasticceria Napolitano Poderico un punto informativo dell’Associazione ALTS

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi