fbpx
mercoledì 15 luglio 2020
Logo Identità Insorgenti

Pozzuoli: furto di carte di identità e timbri all’ufficio anagrafe del comune

News | 3 Gennaio 2015

20150103_gghhclipboard01Insolito e misterioso il furto, avvenuto la notte scorsa presso la sede distaccata di via Pisciarelli dell’ufficio Anagrafe e Stato civile del Comune di Pozzuoli, di 60 carte di identità in bianco, timbri con lo stemma comunale e circa 450 euro in contanti. Secondo le prime ricostruzioni, tra le ipotesi piu accreditate circa il mandante di questa operazione vi sono i clan camorristici dell’area flegrea, tra cui i Longobardi-Beneduce e i loro ” alleati” degli “ Amici del Bivio” di Quarto, i quali potrebbero utilizzare il materiale rubato sia come copertura per i latitanti sia come fonte di guadagno sul mercato nero della vendita di identità per i cittadini extracomunitari arrivati in Campania e privi di documenti.

Un articolo di Antonio Barnabà pubblicato il 3 Gennaio 2015 e modificato l'ultima volta il 3 Gennaio 2015

Articoli correlati

Attualità | 12 Luglio 2020

CAMPI FLEGREI

Fumarole artificiali di Pozzuoli: origine e scopo del progetto finanziato dalla Campania

Attualità | 18 Aprile 2020

CAMPI FLEGREI

Sotto controllo l’emergenza a La Schiana, Josi Della Ragione: “Il focolaio non si è esteso”

Attualità | 16 Aprile 2020

IL FOCOLAIO

La Schiana, la catena dei contagi si allunga: virus in circolazione già da un mese

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi