domenica 18 agosto 2019
Logo Identità Insorgenti

Procedono i lavori su via Marina: domani nuovo cantiere e nuova bretella

News | 15 Novembre 2015

downloadNAPOLI, 15 NOVEMBRE – Ripartono i lavori di riqualificazione di via Marina, arteria strategica della città che mette in comunicazione l’accesso all’autostrada e la zona orientale con il centro di Napoli. Dalla prossima settimana i lavori interesseranno il lato adiacente il mare, con inevitabili disagi alla circolazione per una strada di per se già molto trafficata.

Il cantiere verrà aperto all’altezza dell’ospedale Loreto Mare in prossimità della corsia di emergenza. Per evitare ingorghi apocalittici per gli automobilisti, è stata realizzata una bretella di collegamento che servirà a smistare il traffico, una nuova strada, in direzione San giovanni a Teduccio, che sarà accessibile dalle ore 15 di domani proprio all’altezza dell’ospedale. Un percorso alternativo della lunghezza di 800 metri che attenuerà i disagi che causerà il cantiere. “Si tratta di una bretella di comunicazione che porterà prima a piazza Duca degli Abruzzi, poi a via della Marianella e infine a via Sant’Erasmo.” Spiegano i tecnici del Comune. “A questo punto i veicoli si troveranno nuovamente su via Amerigo Vespucci per proseguire il loro tragitto.”

Il progetto del Comune di Napoli prevede la sostituzione della pavimentazione, dei marciapiedi, la realizzazione di una pista ciclabile di 1,5 km e la piantumazione di nuovi alberi che restituiranno finalmente decoro a una zona a lungo abbandonata a se stessa.

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla tua città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 15 Novembre 2015 e modificato l'ultima volta il 15 Novembre 2015

Articoli correlati

Cultura | 29 Luglio 2019

ARGENTO DI NAPOLI

La Neapolis greca batteva conio quando a Roma si usavano pezzi di rame

NapoliCapitale | 17 Luglio 2019

PATTO PER NAPOLI

22 interventi per il Centro Storico. Si va dagli Incurabili a Palazzo Penne

NapoliCapitale | 15 Luglio 2019

L’EREDITA’ DELL’UNIVERSIADE

Napoli vince la sfida: ora si preservino i 70 impianti ristrutturati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi