venerdì 22 marzo 2019
Logo Identità Insorgenti

PROMESSE DEL 2019

Pasquale e Vincenzo: dall’Amica Geniale a Capri Revolution. E per Eduardo Scarpetta arriva il provino per “Qui rido io”

Eduardo Scarpetta
Cinema, Teatro | 19 Dicembre 2018

Ieri sera tardi abbiamo Francesco Paolo Busco ed io siamo andati a Palazzo Scarpetta, a via Vittoria Colonna, a rompere le scatole a Eduardo Scarpetta, a pochi minuti dall’ultima puntata dell’Amica Geniale, dove lui interpreta Pasquale, adoratissimo ormai dalla gioventù femmile partenopea.

Le foto che vedete sono fatte nell’androne di Palazzo Scarpetta, nelle “Cammerelle”, dove lui vive, e nella casa dove vive la sua cordialissima e attenta mamma, l’attrice Maria Basile Scarpetta.

Volevamo degli scatti di Eduardo perché non li avevamo fatti la sera dell’intervista, la prima della rubrica Eredi. 

Ne sono venute fuori queste foto davvero belle che siamo contenti di aver fatto la sera dell’ultima puntata (Eduardo sarà presente anche nella seconda serie, che comincerà a girare nel 2019) de “L’amica geniale”, che ha superato i 6milioni 800mila spettatori e che, con il 30% di share, ha stravinto la prima serata e soprattutto la scommessa con milioni di lettori scettici. Eduardo, cordialissimo, ci ha accolti con il suo largo sorriso, assolutamente inconsapevole di aver già avuto un grosso impatto con la sua schietta intepretazione del popolano e capopopolo Pasquale.

Coincidenza ha poi voluto che questa mattina vi fosse la conferenza stampa di Mario Martone e l’anteprima stampa di “Capri Revolution” con la bravissima Marianna Fontana, e un cast di giovani talentuosi: Antonio Folletto, Gianluca Di Gennaro (nipote dei fratelli Gallo), Reinout Scholten Van Aschat e Eduardo Scarpetta nel ruolo, anche qui assai verace, di Vincenzo (fratello della protagonista Lucia).

Così, in conferenza stampa, non abbiamo potuto fare a meno di chiedere a Martone se rivedremo Eduardo anche nel film che inizierà a girare, sempre nel 2019, e che dedicherà al suo illustre antenato, che avrà il volto di Toni Servillo: “Qui rido io”.

“Incontrare Eduardo è stato emozionante, perché ho ritrovato subito  nei suo occhi Mario, suo padre, con cui abbiamo lavorato nei Dieci Comandamenti di Viviani, nel 2000: un artista al quale resto legatissimo. Come è stato bello anche lavorare con un altro figlio di una famiglia di artisti quale Gianluca Di Gennaro (nel film è Antonio, l’altro fratello della protagonista), nipote di Gianfranco e Massimiliano Gallo, i figli di Nunzio Gallo. E’ stato un bell’incontro con le nuove generazioni di due famiglie importanti di artisti napoletani. A Eduardo farò sicuramente un provino per il nuovo film. E anche a Gianluca…”.

Non sappiamo come andrà a finire, ma di certo di questo ragazzo sorridente, semplice e pulito, che mantiene i piedi per terra e la modestia, sentiremo riparlare ancora molto nell’anno che verrà.

Lucilla Parlato

Foto Francesco Paolo Busco

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 19 Dicembre 2018 e modificato l'ultima volta il 19 Dicembre 2018

Articoli correlati

Cinema | 11 Marzo 2019

EREDI

Andrea Cannavale: “La libreria del cinema col materiale di mio padre Enzo che ci ha insegnato a sorridere alla vita”

Cinema | 20 Febbraio 2019

CANDIDATURE

Il docu del napoletano Corsicato su Julian Schnabel nella cinquina dei Davide di Donatello

Cinema | 18 Febbraio 2019

AL MARTOS

Stasera si festeggia il trentennale di Scugnizzi e c’è la prima di Saviano: cambiano i tempi ma non i temi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi