fbpx
venerdì 28 febbraio 2020
Logo Identità Insorgenti

Rainbow – “Per dieci minuti”

Rainbow | 10 Luglio 2016
Per-dieci-minuti-copertina-1200x700“Per dieci minuti” è il titolo dell’ultimo romanzo di Chiara Gamberale, nota scrittrice romana conosciuta come conduttrice televisiva prima e speaker radiofonica poi. Scrive in tutto undici romanzi, uno in collaborazione con Massimo Gramellini, tra cui ritroviamo anche questo pubblicato nel novembre 2013 e che si propone come una parziale autobiografia.
Composto da poco meno di 200 pagine, questo romanzo si sviluppa in un arco temporale di 30 giorni a partire dal 3 dicembre in cui Chiara G., la protagonista, deve impiegare solo 10 minuti di ogni giorno a fare qualcosa mai fatto prima.
E’ questo il “gioco” che le propone di fare la dottoressa T. durante uno degli incontri previsti dalla terapia che Chiara ha cominciato a seguire dopo la separazione dal marito che, durante un viaggio a Dublino, decide di lasciarla perché oppresso dalla loro routine matrimoniale.
Si conoscono al liceo dove si innamorano quasi subito. Vanno a vivere a Vicarello, paese natale di Chiara, fino a che non decidono, costretti dalle condizioni fatiscenti della casa, di trasferirsi a Roma. E’ da lì che cominciano i malumori che portano i due ad allontanarsi sempre più fino a lasciarsi. A questo si aggiunge la sostituzione della rubrica che Chiara tiene su un giornale con un’altra seguita dalla vincitrice del grande Fratello di quell’anno e la mancanza di idee per la stesura del libro che stava scrivendo prima che la discesa nel baratro della sua vita avesse inizio.
La dottoressa spiega a Chiara, notando il suo scetticismo verso questa proposta, che “i giochi sono per persone serie. Se decide di cominciare il percorso, non deve saltare nemmeno un giorno”.
Ed è cosi che ha inizio questa conta dei giorni in cui Chiara nota quante siano le cose che nei suoi 35 anni, o, quasi 36, come è abituata a dire lei, non abbia mai fatto, di quante persone non abbia mai conosciuto nonostante fossero state sempre lì nella sua quotidianità, di quante esperienze non aveva ancora mai provato e di quanto sia difficile inventarsi ogni giorno una cosa nuova da fare.
Passa dalle cose più semplici, come colorarsi le unghie di un colore sgargiante, l’iscriversi in palestra, il far volare delle lanterne cinesi o il piantare dei semi di lattuga a quelle più complesse e significative come l’imparare a guidare, avere la pazienza di ascoltare la madre per scoprire aspetti della sua vita mai neanche lontanamente immaginati e l’organizzare la vigilia di Natale a casa sua insieme con la propria famiglia e non in un posto qualunque nel mondo insieme al marito.
Questo racconto si sviluppa in modo quasi statico dato che, nonostante il passare dei giorni, si nota con quanta lentezza la protagonista maturi la consapevolezza dell’essere ormai sola e di dover iniziare un nuovo percorso che la vede vivere la vita di tutti i giorni in assenza del marito. Il “gioco dei dieci minuti” finisce col diventare una divertente scoperta di sé, una sorta di percorso a tappe nel quale Chiara non si accorge di quanto stia cambiando. Offre molti spunti di riflessione, aiuta il lettore a guardarsi dentro e, inevitabilmente, a rispecchiarsi in alcuni tratti del carattere e della vita di Chiara. Potrebbe sembrare un diario, un semplice raccontare 30 giorni della propria vita ed invece è molto di più. Se si riesce ad andare oltre le parole scritte sforzandosi di scorgere il significato di ognuna delle azioni e delle riflessioni della protagonista si può intuire la profondità del messaggio che questo libro si propone di trasmetterci fino ad arrivare a prenderlo come esempio da riportare, poi, nella propria di vita.
E’ un invito a rompere gli schemi, a trovare il coraggio di cimentarsi in esperienze nuove allontanandosi dalla sicurezza delle proprie abitudini, ad avere la capacità di accettare che un amore sia finito e che proprio questa fine possa, spesso, segnare solo l’inizio di una nuova scoperta di se.
Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 10 Luglio 2016 e modificato l'ultima volta il 10 Luglio 2016
#libro   #Rainbow  

Articoli correlati

Arte | 2 Maggio 2018

“La bellezza delle donne rosse d’Italia”, al via il Crowdfunding per la pubblicazione del libro

News | 13 Ottobre 2017

“Sulle orme di Bayard”: stasera la presentazione del libro in via dei Tribunali

Eventi | 24 Agosto 2017

“LetterARTE”: viaggio itinerante nel mondo della narrativa e della poesia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi