martedì 11 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

Ravello, la riapertura di Villa Rufolo

Beni Culturali | 28 Aprile 2021

Villa Rufolo riapre dopo un lungo inverno per accogliere nuovamente il pubblico nei giorni di una primavera carica di speranza.

I giardini del complesso monumentale saranno di nuovo accessibili da giovedì 29 aprile 2021, in ottemperanza a quanto previsto dal Decreto Legge n.52 del 22.04.2021.

La Fondazione Ravello è pronta, con il suo staff, a dare il benvenuto ai visitatori con supporto collaborativo e adeguata accoglienza, come sempre. Tuttavia i rigidi protocolli ministeriali e regionali in tema di prevenzione del rischio epidemiologico ci obbligano ad attenerci a un meticoloso piano d’accesso che qui di seguito illustriamo:

Piano e modalità di accesso ai giardini del complesso monumentale di Villa Rufolo

Giorni e orari di apertura al pubblico: dal martedì alla domenica orario continuato: 10:00 – 16:00 ultimo ingresso 15:30.

Giorno di chiusura settimanale: lunedì.

Prenotazione obbligatoria preferibilmente all’indirizzo e-mail dedicato [email protected] , oppure al numero Tel. 089 857621 per:

– gruppi da 6 fino ad un massimo di 10 persone + 1 guida autorizzata, con almeno 48 ore di anticipo;

– tutti i visitatori nei fine settimana (sabato e domenica), con almeno 24 ore di anticipo.

N.B. I gruppi potranno accedere secondo le seguenti indicazioni:

gruppi di visitatori autonomi: massimo 5 persone (ad eccezione di nuclei familiari conviventi);
gruppi accompagnati da guide turistiche: massimo 10 persone + 1 guida.

La visita al complesso monumentale si svilupperà esclusivamente all’esterno, lungo un percorso a senso unico.

Precauzioni obbligatorie

Indossare sempre la mascherina all’interno del complesso monumentale;
Mantenere una distanza di sicurezza di almeno 1.00 m dagli altri visitatori;
Divieto di creare assembramenti di persone;
Accesso vietato in caso di febbre superiore a 37.5° (Fondazione Ravello-Villa Rufolo si riserva di misurare la temperatura all’ingresso).

La riapertura di Villa Rufolo è anche l’inizio di un prossimo riordino delle attività culturali, alcune già in fase di avanzata elaborazione, finalizzate alla migliore valorizzazione del monumento, della sua storia, ricca di fascino e di misteri, e dei suoi giardini incantati.

Per info: www.villarufolo.it

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 28 Aprile 2021 e modificato l'ultima volta il 28 Aprile 2021

Articoli correlati

Beni Culturali | 8 Maggio 2021

La Procura contro il Comune di Napoli: sequestrata Villa Ebe. “Rischio crollo”

Beni Culturali | 5 Maggio 2021

Porta San Gennaro, le prime immagini del dipinto di Mattia Preti restaurato

Beni Culturali | 3 Maggio 2021

Oplonti e la buffer zone: l’intervista a Gabriel Zuchtriegel