domenica 9 maggio 2021
Logo Identità Insorgenti

REGGIA DI CASERTA

Calano gli ingressi. E su “Terrae Motus” Felicori, ex direttore, polemizza col ministro

Beni Culturali | 8 Luglio 2019
Così Mauro Felicori, ex direttore della reggia di Caserta, interviene sulle recenti affermazioni del ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli, che ha manifestato l’intenzione di nominare un “curatore” per la storica collezione d’arte moderna, Terrae Motus, raccolta da Lucio Amelio negli anni 80 e assegnata per volontà del collezionista proprio a Caserta.

Intanto il trend di crescita dei visitatori della Reggia di Caserta da qualche mese è fermo. Nel 2018 sono stati  838mila i visitatori che hanno osservato da vicino il Palazzo Reale e il suo parco.

Numeri che segnano un sostanziale stop dopo anni di forte crescita: nel 2017 furono 837mila le presenze, di fatto in un anno la crescita è stata nulla. Nei precedenti due anni la gestione di Felicori, che con le sue iniziative ha spaccato in due cittadini e intellettuali tra ‘pro’ e ‘anti’, aveva generato un importante aumento dei numeri: nel 2015 erano 500mila i visitatori, nel 2016 si salì a 700mila, fino agli 837mila del 2017.  Dati non ufficiali parlano di un ulteriore calo in questi ultimi sei mesi.

 

Potrebbe interessarti: http://www.casertanews.it/attualita/visitatori-2018-reggia-caserta.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/Caserta-News-264163850049/

Un articolo di Lucilla Parlato pubblicato il 8 Luglio 2019 e modificato l'ultima volta il 8 Luglio 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 8 Maggio 2021

La Procura contro il Comune di Napoli: sequestrata Villa Ebe. “Rischio crollo”

Beni Culturali | 5 Maggio 2021

Porta San Gennaro, le prime immagini del dipinto di Mattia Preti restaurato

Beni Culturali | 3 Maggio 2021

Oplonti e la buffer zone: l’intervista a Gabriel Zuchtriegel