martedì 16 luglio 2019
Logo Identità Insorgenti

REGGIA DI CASERTA

Il Tar sospende la nomina del direttore Tiziana Maffei

Beni Culturali | 12 Giugno 2019

E’ stata sospesa dal Tar del Lazio la nomina di Tiziana Maffei.

Non è riuscita neanche a firmare e ad insediarsi che come un fulmine a ciel sereno si abbatte su di lei e sul sito patrimonio Unesco la maledizione della sospensione. Tra l’altro già sperimentata appena due anni fa da altri suoi colleghi che, però, per almeno un anno avevano avuto la possibilità di operare nel museo a loro assegnato.

La Maffei non ha neanche potuto mettere in pratica i suoi progetti per la Reggia e Bonisoli non ha fatto in tempo a difendere la legittimità del percorso concorsuale in un question time del 29 maggio scorso confermando la bontà della scelta del nuovo direttore che il Tar decide di accogliere la richiesta di sospensiva avanzata da Antonio Tarasco, funzionario Mibac escluso dalla terna finale dei candidati.

La sospensione ha validità immediata. La discussione nel merito è prevista per il 25 giugno. Il 24 giugno la Maffei, già presidente ICOM Italia, avrebbe dovuto insediarsi e iniziare il suo percorso triennale di dirigente.

Che cosa succederà ora? Innanzitutto la Reggia continuerà a viaggiare come un treno con pezzi mancanti, privo di una direzione vera a cui si è soltanto sopperito con un interim del Direttore generale dei musei Antonio Lampis impegnatissimo non solo sul fronte Reggia ma su quello più generale del sistema Museale italiano.

Aspettiamo il Tar con la speranza che la Reggia sia la priorità e si facciano le dovute valutazioni in merito affinché quanto prima a Caserta arrivi il nuovo direttore e inizi a lavorare.

Susy Martire

Un articolo di Susy Martire pubblicato il 12 Giugno 2019 e modificato l'ultima volta il 13 Giugno 2019

Articoli correlati

Attualità | 16 Luglio 2019

LO SCANDALO

Arrestata la custode di Villa Livia: trafugava e rivendeva quadri e statue

Beni Culturali | 12 Luglio 2019

DOPO 20 ANNI

Riaperta al Mann la sezione Magna Grecia

Beni Culturali | 9 Luglio 2019

FONDI MIBAC

3 milioni per l’Archeologico e per Sant’Elmo: tutti gli interventi previsti in Campania

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi