fbpx
giovedì 3 dicembre 2020
Logo Identità Insorgenti

RIAPERTURE

Il racconto del primo giorno di Twins Parrucchiere a Fuorigrotta

Imprese | 18 Maggio 2020

Ore 7:30. Comincia presto il primo giorno di riapertura per Twins Parrucchiere. Prestissimo.

Il salone dei due fratelli Alfredo e Fabrizio Lepre, a Fuorigrotta da più di 15 anni, quartiere dove vivono e lavorano, alza le saracinesche dopo più di due mesi di chiusura. Due mesi di stop totale, due mesi di paziente attesa, di ansie, di studio, di riflessione. Due mesi di stop per loro e per i sei collaboratori che oggi, finalmente, ritornano, tutti, a lavoro.

“Stamattina l’aria sembrava surreale – ci racconta Alfredo – come poco prima di una grande festa. Un’aria carica di aspettativa e di tensione insieme. Era presto ma c’era già tanta gente per strada. Tutti i commercianti della zona, negozianti che conosciamo, serrande e porte delle attività aperte. Il quartiere era vivo, finalmente.  Sono stati giorni intensi quelli della chiusura, giorni in cui abbiamo comunicato tanto con le nostre clienti. Ci hanno telefonato, messaggiato, video chiamato, abbiamo mandato tutorial per dare indicazioni e direttive per poter fare da sole il colore a casa. Il nostro è un ruolo speciale perchè la cura della persona si può considerare come un bene di prima necessità, ha rilevanza psicologica su ognuno di noi. E fermarci non è stato facile, ma ci hanno aspettato tutte”

Ed è proprio così. Già nei giorni precedenti l’apertura, quando c’è stata l’ufficialità che i parrucchieri avrebbero aperto prima della data prevista del primo giugno, i Twins, così come tanti altri colleghi, hanno creato una lista d’attesa per organizzare al meglio il lavoro e soprattutto per riuscire a regolare gli ingressi e le presenze secondo le normative e il distanziamento sociale.  Sono arrivate centinaia di telefonate in poche ore, trasformate poi in prenotazioni che hanno già riempito i primi quindici giorni di lavoro.

Turni più lunghi, dalle 8 alle 22, alternando il personale, tre clienti alla volta per un salone di oltre 60 m quadri, attenzione all’accoglienza con sacchetti monouso dove riporre tutte le cose della cliente in entrata, misurazione della temperatura all’ingresso, kit monouso con camice asciugamano, guanti e mascherina per ogni singola cliente, sterilizzazione degli strumenti di lavoro, pulizia del posto di lavoro dopo ogni trattamento, guanti e mascherina per gli operatori, e poi tanta, tantissima attenzione.

“Siamo emozionati, e tanto. Ma siamo anche consapevoli che da adesso è necessario un maggiore senso di responsabilità da parte di tutti noi. L’emergenza non è ancora finita e il nostro è un settore ad alto rischio, non dobbiamo perdere di vista le normative e l’attenzione alla sicurezza. Per noi, le nostre famiglie e le clienti tutte”

Un primo giorno come una rinascita ma senza dimenticare quello che si è vissuto e soprattutto che è ancora necessario fare tanta attenzione e seguire precisi protocolli.

“Non è facile lavorare con la mascherina, nè abituarsi al distanziamento – ci spiega Alfredo – immaginate prima com’era il nostro ambiente di lavoro: caffè, chiacchierate, abbracci, foto, riviste. Le riviste non possono più essere consultate, sembra poco ma quello era un elemento anche simbolico del mondo dei saloni di bellezza. Tanto è cambiato. In questa prima mezza giornata già si sente la stanchezza e anche l’ansia per tenere tutto sotto controllo e non fare errori. Ma ci sentiamo vivi. Riusciamo a cogliere i sorrisi e l’emozione delle nostre clienti anche da sotto le mascherine. E anche la soddisfazione di uscire dal salone finalmente con i capelli del colore giusto e la piega perfetta”

Da ieri i social di Twins Parrucchiere sono pieni di messaggi di auguri, di in bocca al lupo. C’è un senso di comunità più forte, di sostegno alle imprese e alle attività che sono state chiuse e che a gran fatica hanno riaperto da oggi.

“Da stamattina ci stanno arrivando tantissimi messaggi e questo ci da conforto e carica – ci racconta Fabrizio – siamo nel quartiere da oltre 15 anni e tante persone stamattina, di passaggio dalle vetrine, ci salutavano emozionati. Avrei voluto abbracciare tutti. Mi sono limitato ad alzare la mano, dal vetro, ma ogni gesto è stato come un contatto, è stato come dire bentornati, forza, si ricomincia”

I Twins ci hanno detto che la prima cliente entrando ha detto: “Bentornati” e si è commossa.

Come all’inizio di una nuova avventura, con tutte le incognite e le paure del caso, come una nuova vita che va vissuta piano piano senza correre, imparando a muoversi in una dimensione che è completamente nuova.

E che nuova vita sia allora.

Bentornati Twins. Bentornati a tutti i parrucchieri di Napoli. Buon lavoro a tutti voi.

 

 

 

 

 

Un articolo di Valentina Castellano pubblicato il 18 Maggio 2020 e modificato l'ultima volta il 18 Maggio 2020

Articoli correlati

Attualità | 29 Novembre 2020

MARADONA

Alberto Angela: l’abbraccio greco di Napoli per Diego

Agroalimentare | 27 Novembre 2020

RACCONTA FOOD

L’Antica pizzeria da Michele, una storia lunga 150 anni che parla anche di Diego

Identità | 27 Novembre 2020

AMA ‘A ZON-A TOJA

Artigiani, librerie, negozi di specialità: comprare on line ma al Sud

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi