fbpx
giovedì 13 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

RICOMINCIO DAL CENTRO

La taralleria napoletana riparte con nuovi taralli e uno shop online

Imprese | 16 Luglio 2020

Ricominciare. Dal Centro storico di Napoli. Svegliarsi la mattina e alzare le saracinesche delle attività, risistemare i locali, le botteghe, i negozi, le vetrine. Rimodulare l’organizzazione, lo staff, gli orari, le proposte e anche le prospettive.

Questo vuol dire fare commercio e impresa in epoca post covid, o quanto meno in questa fase così ancora intermedia e incerta che è definita da tutti la fase tre.

Abbiamo deciso di raccontarvela con uno speciale tutto dedicato al Centro Storico, dove la mancanza di turisti ha pesato enormemente sulla ripartenza delle attività che hanno riaperto da meno di un mese.

Dal food, all’artigianato, dal settore dell’accoglienza come i b&b ai negozi al dettaglio. Questa narrazione con due live a settimana e relativi articoli è dedicata a loro, per dare luce a realtà che, nonostante tutto, ci sono. Sono vive. E vogliono farlo sapere.

“Taralleria napoletana è un sogno realizzato ma anche una sfida, un rischio imprenditoriale che ho deciso di intraprendere nel 2017. Mi dicevano che ero pazzo a pensare di dedicare uno spazio intero, un’attività commerciale, esclusivamente al tarallo. Ed invece, eccoci qui”

Con queste parole ci accoglie Leopoldo Infante, in quello che definiscono il primo labshop interamente dedicato al tarallo, uno dei cibi simbolo della cultura napoletana che rappresenta per la sua famiglia una tradizione storica fatta di vero artigianato.

“Non esiste una macchina che può produrre un tarallo, è tutto frutto del sapiente lavoro manuale – ci dice – ogni tarallo è unico, lavorato con le nostre mani come è sempre stato dal 1940”

Ma cos’era la Taralleria napoletana prima del Covid? E soprattutto cosa è adesso questo spazio e questo progetto in un momento così delicato come la ripartenza che Napoli e il suo Centro Storico sta vivendo, al momento, senza turisti, vera linfa vitale per queste attività negli ultimi anni?

“Volevo un luogo di incontro, che potesse parlare del mestiere del tarallaro ma allo stesso tempo guardare oltre e rendere questo prodotto qualcosa di speciale pur mantenendo la sua semplicità. In questi anni il turismo è stato il nostro punto di forza  – ci spiega Leopoldo – la maggior parte dei clienti erano turisti, e il fermento del Centro Storico è stato uno degli elementi fondamentali per la realizzazione del nostro progetto. Il covid ha fermato tutto. Così d’improvviso”.

Ma elemento comune di tutte le attività finora incontrate per il nostro speciale è la capacità di non fermarsi, di continuare ad alimentare i propri progetti, le prospettive, le idee. Così è stato per Leopoldo e la sua Taralleria.

“Già prima dello lockdown avevamo un e-commerce per la vendita dei nostri taralli on line. Nel periodo della chiusura ne abbiamo rafforzato la proposta, la capillarità, i dettagli e abbiamo avuto tantissime richieste nonostante lo stop anche dei trasporti e delle consegne.”

Trasformare i problemi in opportunità, evolvendo la propria offerta secondo le esigenze del momento. Questo vuol dire non fermarsi e rendere la tradizione qualcosa di prezioso da poter esportare in ogni luogo, in ogni momento.

“I nostri taralli arrivano in tutta Europa, incartati ad uno ad uno come se fossero gioielli. E in realtà lo sono perchè rappresentano il nostro mestiere, tutto quello che è stato tramandato da generazioni, di padre in figlio, un tesoro inestimabile. Che merita di essere raccontato, e ovviamente gustato.”

Mentre parliamo, davanti alla vetrina dove vengono esposti con cura tutti i taralli dai tantissimi gusti, cominciano ad entrare clienti, i primi turisti, italiani, che arrivano a Napoli dopo mesi di chiusura.

Sono affascianti dalla storia, dai dettagli, dal laboratorio a vista che mostra esattamente ogni processo di lavorazione, assaggiano, chiedono, si informano e restano colpiti da quanta cura ci sia dietro un prodotto così semplice.

“La Taralleria è l’attività che ha più sofferto della mancanza dei turisti, rispetto ai bar e alle pasticcerie – sostiene Leopoldo – La ripresa è lenta ma c’è. Noi ci crediamo. Facciamo rete, non abbiamo intenzione di lasciare questa realtà, anzi, vorremmo che fossero i napoletani stessi ad apprezzare e a vivere questo spazio, come un punto di incontro, tra taralli, birre artiginali, salumi d’eccellenza e buon vino”

E oltre allo shop on line, tante sono le novità della riapertura. Come un nuovo tarallo con un nuovo gusto, quello alla Nerano, che segue la ricetta originale. Il “gelato del tarallaro” una proposta per l’estate che unisce il dolce con il salato tipico del tarallo.

E alla fine dell’incontro la risposta alla nostra domanda iniziale è davvero molto chiara: “Taralleria Napoletana è un progetto che ha una storia importante, lunga quasi un secolo, una lunga storia d’amore che va dai primi carrettini ambulanti fino ad arrivare alla moderna taralleria. Questo era prima del Covid. E questo sarà anche dopo – ci assicura Leopoldo – siamo romantici, mettiamo l’amore e le nostre vite in quello che facciamo, nei nostri progetti. Per questo non possiamo fermarci. E non lo faremo neanche ora.”

Anche noi non ci fermiamo qui. Seguiteci nei live e nella narrazione della ripartenza del Centro Storico. C’è ancora tanto da raccontarvi.

Un nuovo appuntamento del nostro speciale “Ricomincio dal Centro”. Oggi siamo alla Taralleria Napoletana

Posted by Identità Insorgenti on Wednesday, July 15, 2020

Valentina Castellano 

Un articolo di Valentina Castellano pubblicato il 16 Luglio 2020 e modificato l'ultima volta il 16 Luglio 2020

Articoli correlati

Agroalimentare | 5 Agosto 2020

MADE IN NAPLES

L’Antica Pizzeria da Michele apre in Arabia Saudita

Agroalimentare | 31 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Lombardi a Via Foria rilancia i piatti della tradizione

Imprese | 29 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Spiff Creation riparte con nuovi disegni e il progetto di un e-commerce

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi