fbpx
lunedì 10 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

RICOMINCIO DAL CENTRO

Spiff Creation riparte con nuovi disegni e il progetto di un e-commerce

Imprese | 29 Luglio 2020

Ricominciare. Dal Centro storico di Napoli. Svegliarsi la mattina e alzare le saracinesche delle attività, risistemare i locali, le botteghe, i negozi, le vetrine. Rimodulare l’organizzazione, lo staff, gli orari, le proposte e anche le prospettive.

Questo vuol dire fare commercio e impresa in epoca post covid, o quanto meno in questa fase così ancora intermedia e incerta che è definita da tutti la fase tre.

Abbiamo deciso di raccontarvela con uno speciale tutto dedicato al Centro Storico, dove la mancanza di turisti ha pesato enormemente sulla ripartenza delle attività che hanno riaperto da meno di un mese.

Dal food, all’artigianato, dal settore dell’accoglienza come i b&b ai negozi al dettaglio. Questa narrazione con due live a settimana e relativi articoli è dedicata a loro, per dare luce a realtà che, nonostante tutto, ci sono. Sono vive. E vogliono farlo sapere.

“Il lockdown e la quarantena sono state delle occasioni per ripensare a noi stessi, al rapporto con la nostra città, con le persone che ci sono intorno, un rapporto che deve essere fatto di emozioni e sopratutto di attenzione”.

Con queste parole ci accoglie Andrea Maresca, in arte Spiff Creation, nel suo negozio a Via Benedetto Croce 20, in una Spaccanapoli sempre più viva che ricorda, anche se ancora vagamente, i mesi prima della chiusura a causa del Covid.

Spiff è un disegnatore, un artista, un poeta del colore che con i suoi personaggi dai tratti delicati e sorridenti racconta una Napoli sempre viva, tra tradizioni e storia, come fosse una poesia, una musica, una danza di emozioni.

I suoi disegni, e nel periodo appena prima del lockdown, il suo calendario, hanno fatto il giro del mondo grazie ai turisti che ogni giorno affollavano il suo negozio, rapiti da questi racconti colorati, delicati ma densi di significati e anche di messaggi positivi e forti.

“Nell’ultimo periodo il mio calendario è arrivato fino in Corea, e anche in Giappone. Sebbene parlassimo lingue diverse, i turisti amavano ascoltare il racconto delle tradizioni di Napoli, fatto attraverso la mia mimica ma soprattutto grazie all’universalità dei disegni, i cui messaggi riescono ad arrivare a tutti”

Disegni come “Spaccanapoli” o il “San Gennaro” o “Luciano De Crescenzo che vola su un cavalluccio rosso” sono ormai riconoscibili del tratto e del modo di comunicare di Spiff, non solo in città ma anche all’estero.

“Il Covid è arrivato in un momento florido per tutti noi. Per i nostri progetti personali e lavorativi, per la città che viveva un momento di grande prosperità grazie anche ai turisti. E all’improvviso: boom. Lo stop. Ma è stato proprio durante questa sosta forzata – ci racconta con emozione Andrea – che ho ripensato a tante cose, anche al modo in cui tutti noi abbiamo percepito e costruito questo momento florido della città. Credo davvero che la quarantena sia stata un’occasione per ripensare e rimetterci in gioco”

Proprio durante la quarantena sono nati dei nuovi, meravigliosi disegni, portatori di messaggi di positività e di rinascita.

“L’ispirazione è stata tante. Mi sono rimesso a dipingere, a disegnare, preso da una grande motivazione che tutto ciò che stavamo vivendo di così negativo potesse passare presto”

Questi nuovi disegni sono diventati poi t-shirt, tazze, segnalibri, shopper che cominciano già a girare per la città grazie a chi è tornato a vivere il Centro Storico, tra le botteghe e i negozi di queste strade.

“Ho sempre considerato il mio negozio un luogo in cui avvengono cose meravigliose: un punto di incontro dove nascono amicizie, confronti, incontri, emozioni, ed è stata dura stare lontano da tutto questo, dalle vibrazioni che porta il contatto con il pubblico. Qui venivano scuole, ragazzi, raccontavo loro ogni singola pagina del mio calendario, ogni disegno che destava curiosità. Ora tutto è diverso. Ma siamo vivi. E siamo qui. E dobbiamo andare avanti con più attenzione anche verso le piccole cose”

Ripensare e rivivere la città, non restare in attesa, ricominciare trovando nuovi stimoli e nuove ispirazioni. Sembra essere proprio questo il filo conduttore che lega ogni appuntamento di questo viaggio tra le attività del Centro Storico. Nonostante le difficoltà.

“La chiusura forzata ha portato un grande danno anche al settore dei matrimoni. Nell’ultimo periodo tanti erano gli sposi che si sono rivolti a me per far raccontare attraverso i miei disegni la loro storia, tra bomboniere e partecipazioni. Il nostro era un percorso comune e le ferite non sono state solo economiche, ma sopratutto psicologiche. Adesso piano piano anche questo comparto sta riprendendo a funzionare, con ottimismo  si riprendono le idee che si erano lasciate alle spalle”

E partono anche nuovi progetti. Presto sarà on line l’e-commerce di Spiff Creation.

“Per me è una sfida. Poco avvezzo alla tecnologia ho capito che tutte le richieste che mi vengono fatte vanno esaudite. Con questo strumento posso raggiungere persone lontane, posti dove altrimenti i miei disegni non arriverebbero mai. Non voglio perdere questa opportunità. Adesso sono pronto. A breve lanceremo dunque anche il sito internet.”

La ripresa viaggia anche attraverso nuove sfide, che partiranno in uno scenario di incognite e ancora tante incertezze, ma partiranno. Senza dimenticare l’emozione e l’attenzione da dare ad ogni piccola cosa.

Il nostro speciale continua con un ultimo incontro prima della pausa estiva, stavolta con la storia della Pizza napoletana. Seguiteci.

Nuovo appuntamento del nostro speciale "Ricomincio dal Centro". Oggi vi portiamo in via Benedetto Croce, da #SpiffCreation

Posted by Identità Insorgenti on Tuesday, July 28, 2020

 

Valentina Castellano 

Un articolo di Valentina Castellano pubblicato il 29 Luglio 2020 e modificato l'ultima volta il 31 Luglio 2020

Articoli correlati

Agroalimentare | 5 Agosto 2020

MADE IN NAPLES

L’Antica Pizzeria da Michele apre in Arabia Saudita

Agroalimentare | 31 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Lombardi a Via Foria rilancia i piatti della tradizione

Imprese | 23 Luglio 2020

L’AGGIORNAMENTO

Decò Italia: confronto con l’ad. Confermata la sede legale a Milano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi