martedì 26 marzo 2019
Logo Identità Insorgenti

RICONOSCIMENTO EUROPEO

La Pasta di Gragnano, finalmente, è un Igp. Imitazioni vietate fuori dal territorio

Cultura, DueSicilieOggi, Europa, Identità, NapoliCapitale | 12 Ottobre 2013

pasta di gragnano igp

 

 

La Pasta di Gragnano è finalmente un prodotto IGP: è ormai inclusa nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette.

La conferma è stata data ieri dalla Commissione Europea: un bel traguardo per il Consorzio Gragnano Città della Pasta e della città intera, che vede la Pasta di Gragnano entrare nella lista dei giacimenti gastronomici meridionali da tutelare.

Del Consorzio della pasta di Gragnano fanno parte i pastifici Liguori, Di Martino, Faella, Gentile, Le Stuzzichelle, D’Apuzzo Sebastiano, Pastificio Campi, Le antiche tradizioni di Gragnano e La Fabbrica della pasta. Tutti sono tenuti a rispettare il disciplinare Igp (pubblicato nella gazzetta Ufficiale n. 198 del 25 agosto 2010), secondo il quale la pasta di Gragnano è il prodotto ottenuto dall’impasto della semola di grano duro con l’acqua della falda acquifera locale, con un particolare profumo di grano maturo e un caratteristico sapore sapido, dal gusto deciso. La pasta ha un aspetto rugoso, tipico della trafilatura al bronzo, e alla cottura si presenta soda ed elastica, con un’ottima tenuta. La produzione deve avvenire all’interno del comune di Gragnano.

I formati immessi al consumo sono diversi, tutti tipici, frutto della fantasia dei pastai gragnanesi. Il prodotto deve avere un aspetto esterno omogeneo, senza macchie bianche o nere, non deve presentare bolle d’aria e il colore è giallo paglierino.

Un riconoscimento importante soprattutto per evitare imitazioni e per costringere i grandi imprenditori della Pasta “commerciale”, buoni a far battute idiote in tv, siano costretti a investire o reinvestire sul territorio campano per poter produrre pasta IGP o a continuare a produrre le proprie schifezze multinazionali altrove!

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 12 Ottobre 2013 e modificato l'ultima volta il 12 Ottobre 2013

Articoli correlati

Cultura | 25 Marzo 2019

MEMORIE RECUPERATE

Il Giorno e Matilde Serao, che morì sul suo ultimo “pezzo” per il suo giornale

Beni Culturali | 24 Marzo 2019

LA MOSTRA

Tappa napoletana alla Galleria Borbonica per la mostra “Il sogno di Bayard e l’ingegneria borbonica”

Cultura | 23 Marzo 2019

CUORE DI CLOWN

Le opere di Pasquale Manzo faranno da scenografia allo spettacolo al Club 55

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi