fbpx
sabato 15 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

Riparte (finalmente) il restauro delle Torri Aragonesi

News | 22 Febbraio 2018

NAPOLI, 22 FEBBRAIO – Riparte il cantiere per i lavori di recupero, consolidamento e restauro del complesso monumentale delle Torri del Carmine nell’ambito del progetto di sponsorizzazione “Monumentando”.
Il complesso comprende la torre Brava, la torre Spinella, il guado del Carmine, la fontana della Marinella ed un tratto di murazione aragonese.
I lavori, sospesi durante la prima metà dello scorso anno al fine di consentire la predisposizione del progetto integrativo richiesto dalla Soprintendenza, riprendono.

A dicembre 2016, infatti, nel corso di un sopralluogo al cantiere, il Soprintendente, verificato il crollo di un’ampia porzione del rivestimento in conci di piperno della torre Brava, a seguito degli eventi sismici da poco verificatisi, aveva ordinato l’esecuzione di lavori di messa in sicurezza e la redazione delle indagini diagnostiche necessarie alla redazione di un progetto di consolidamento, a integrazione del progetto approvato.
L’intervento fino ad allora realizzato ha riguardato la rimozione della vegetazione infestante, il rilievo, la pulitura e il restauro ed aveva consentito il recupero dell’aspetto originario dei manufatti presenti.
Il progetto esecutivo è stato redatto secondo le prescrizioni della Soprintendenza, che ha considerato come un “unicum” tutti gli elementi presenti nelle due aree occupate dalle torri e ha condizionato l’autorizzazione alla valorizzazione dell’intero complesso monumentale.

L’intervento, nella sua organicità, prevede pertanto non solo il restauro dei manufatti di origine aragonese, quanto, anche, la definizione di un organismo unitario, attraverso la ricomposizione delle preesistenze, segnate nel tempo da interventi che hanno conferito al luogo carattere di forte eterogeneità.
Di grande interesse anche il recupero e la restituzione alla città delle antiche prigioni nelle quali furono rinchiusi i martiri della Rivoluzione del 1799.
L’esposizione pubblicitaria, curata dallo sponsor che realizza i lavori di restauro, interrotta nel febbraio 2017, riprenderà con l’avvio dei lavori di completamento secondo il cronoprogramma approvato dalla Soprintendenza.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 22 Febbraio 2018 e modificato l'ultima volta il 22 Febbraio 2018

Articoli correlati

Agroalimentare | 5 Agosto 2020

MADE IN NAPLES

L’Antica Pizzeria da Michele apre in Arabia Saudita

Agroalimentare | 31 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Lombardi a Via Foria rilancia i piatti della tradizione

Imprese | 29 Luglio 2020

RICOMINCIO DAL CENTRO

Spiff Creation riparte con nuovi disegni e il progetto di un e-commerce

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi