lunedì 16 settembre 2019
Logo Identità Insorgenti

SALONE DEL LIBRO

Maurizio De Giovanni: “Ci sarò perché i libri non hanno bisogno di urlare per far valere le proprie ragioni”.

Battaglie, Cultura | 8 Maggio 2019

Dopo la posizione di Rosario Esposito La Rossa e di Michela Murgia, che hanno spiegato le ragioni per cui parteciperanno al Salone del Libro di Torino nonostante la presenza (in uno stand su 1400) di un editore dichiaratamente fascista, presenza che sta scatenando alcuni “soliti noti” a non partecipare al Salone, arriva anche la posizione dello scrittore partenopeo Maurizio De Giovanni a rafforzare il gruppo di coloro che non lasceranno campo libero a questa gente.

“Sarò al Salone del libro di Torino – afferma De Giovanni in un post su fb – Ci sarò nella convinzione che casapound sia il punto più basso della politica italiana e che la lega ne sia la faccia mal ripulita. Ci sarò nella certezza che quelle idee non solo non siano in alcuna parte condivisibili, ma che per molti aspetti siano addirittura criminali. Ci sarò nella consapevolezza che quella casa editrice, con precedenti nomi, è stata presente per anni a questo e ad altri saloni e fiere, e che tutta questa gratuita pubblicità non sia altro che un inaspettato beneficio. Ci sarò per tutti quelli che lavorano per i libri, per i quali questa è un’occasione unica per sostenere questo impegno. Ci sarò perché penso fortemente che il fascismo vada fronteggiato e combattuto, non certo ignorato o sfuggito. Ci sarò perché credo che evitare il confronto delle idee sia fascista, e che l’antifascismo sia giusto il contrario.
Ci sarò, e per chi ci sarà come sempre sarà una bellissima festa dei libri, sui libri, per i libri e coi libri. Che hanno di bello che se li si vuol leggere li si legge, se non li si vuol leggere non li si legge. Perché i libri, sapete, non hanno bisogno di urlare per far valere le proprie ragioni”.

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 8 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 8 Maggio 2019

Articoli correlati

Beni Culturali | 6 Settembre 2019

VILLE VESUVIANE

Villa Orsini di Gravina e l’Istituto Landriani di Portici: tra storia e degrado

Altri Sud | 3 Agosto 2019

GHANA

Il presidente panafricanista che ha sfidato l’Occidente

Altri Sud | 23 Giugno 2019

HONG KONG

Le manifestazioni per il “No Extradition” si fanno sempre più imponenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi