martedì 21 gennaio 2020
Logo Identità Insorgenti

SALVINI A NAPOLI

“Il razzismo non è un’opinione”: l’appello antirazzista di forze sociali, civili e intellettuali

Attualità, Italia, NapoliCapitale, Politica | 6 Marzo 2017

Il razzismo non è un’opinione: appello alla mobilitazione contro Salvini a Napoli

 

L’11 marzo a Napoli è previsto l’arrivo di Matteo Salvini. Il capo della Lega, oggi, è il riferimento istituzionale della destra xenofoba e razzista in Italia. Fino a ieri lo abbiamo sentito gridare contro meridionali e napoletani, oggi indossa un vestito nuovo e vuole coinvolgere il Sud nel suo progetto lepenista e trumpista. Tra le fila del suo schieramento ci sono organizzazioni come Casa Pound da cui sono usciti personaggi che, negli ultimi anni, hanno commesso crimini odiosi contro migranti, persone Lgbt e studenti.

Il razzismo  come il fascismo non sono opinioni. La proposta politica del suo movimento è la “ruspa”, un macchinario che deve travolgere persone e diritti  gridando a una fantomatica “invasione” dei popoli migranti. Il suo arrivo a Napoli chiama in causa tutti e  non può essere ridotto a uno scontro tra leghisti e centri sociali. Sono chiamate in causa soprattutto le forze sociali, civili e intellettuali.

 

Napoli e il Mezzogiorno hanno una lunga tradizione di accoglienza. Oggi la Calabria e la Sicilia sono le prime spiagge su cui mettono piede rifugiati e profughi di guerre o povertà, Lampedusa è il simbolo di questa accoglienza. E la nostra città, capitale del Mediterraneo, da sempre è un luogo aperto e multietnico, soprattutto nel cuore storico del centro cittadino. Noi non dimentichiamo il razzismo antimeridionale, come non dimentichiamo che proprio dal nostro porto sono salpate navi cariche di emigrati napoletani e meridionali da fine ‘800 fino ai giorni nostri.

 

Prime adesioni: Lucilla Parlato, giornalista; Giuseppe Manzo, giornalista e scrittore; Maurizio De Giovanni, scrittore; Amalia De Simone, giornalista; Fabio Corbisiero, docente sociologia del turismo Federico II; Mario Laporta, fotoreporter; Rosaria Cataletto, psicoterapeuta; Luca Delgado, docente e scrittore; Francesco Andoli, giornalista; Veronica Bencivenga, giornalista; Marco Gaucho Filippi, vignettista; Simona Petricciuolo, giornalista; Angelo Laurino, attore; Francesco Maranta, Forum Diritti e Salute; Antonio Esposito, ricercatore; Mario Leombruno, giornalista; Yasmine Accardo, Campagna LasciateCIEntrare/Garibaldi 101; Loredana Rossi e Ileana Capurro, Associazione TransNapoli; Stefania Divertito, giornalista; Alessandro Cantelmo, avvocato; Drusiana Vetrano, giornalista; Ada Palma, giornalista; Elena Lopresti, giornalista; Gianluca Liguori, operatore culturale; Antonio Corradini, Il Vaporetto; Antonio Gargiulo, Afro-Napoli United; Domenico Lopresto, Unione Inquilini Napoli; Angelo Angellotti blog Il Lazzaro; Salvatore Duma, impiegato; Francesco Fasano, Afro-Napoli United; Annalisa Martinelli, giornalista; Gaetano Amato, giornalista; Giuseppe Di Vaio, fotografo e filmaker; Anna Mazza, autrice teatrale; Enrico Tomaselli, Magmart Festival Art Director; Cesare Abbate, fotoreporter; Raffaele Di Florio, regista; Federico Hermann, cameramen; Giuseppe Maione, fotografo; Giovanni Savino, docente Accademia Russa dell’Economia Nazionale e del Servizio Pubblico; Manuela Ragucci, giornalista; Ciro Corona, Resistenza Anticamorra; Mario Visone, scrittore e cultore in letteratura italiana presso Università di Tor Vergata; Roberta Basile, fotoreporter; Luca De Martino, Sii turista della tua città; Alessandra d’Elia, attrice; Gianni Simioli, speaker e “non intellettuale”; Maurizio Capone, musicista; Paco Rapillo, attore Nati con la Camicia; Cesare di Transo, attivista; Agostino Morgillo Presidente Anpi Caserta; Anna Assumma, giornalista; Luca Marconi, giornalista; Carlo Cerciello, regista e direttore del Teatro Elicantropo di Napoli; Guido Boldoni, Animo Afronapoletano; Armando Cafiero, Animo Afronapoletano; Imma Villa, attrice; Antonello Cossia, attore; Arnaldo Capezzuto, giornalista; Francesco Paolo Oreste, scrittore; Claudio d’Esposito, presidente WWF Terre del Tirreno; Riccardo De Luca, regista e attore; Gianni Caputo, attore e sociologo; Francesco Bassini, fotoreporter; Alessandro Overa, fotografo; Guido della Giovanna, artista; Filomena de Santis, docente università di Salerno; Aldo Chiari, preparatore atletico Cuore Napoli Basket; Enzo Martelli, associazione volontari per Napoli ripuliamo Napoli; Antonio Sabbatino, giornalista; Marco Proto, Avvocato e Co-Fondatore progetto antirazzista ASD RFC Lions Ska Caserta; Marco Cantile, fotoreporter; Marcello Romolo, attore; Emilio Coppola, avvocato; Carlo Ranocchia, Tecnico Informatico; Lorenzo Pierleoni, Ufficio stampa Briganti Napoli; Ciccio Merolla, percussionista; Marcello Sannino, regista; Ennio Ecuba, insegnante e autore di fumetti; Fabio Rocco Oliva, scrittore;  Massimo Totola di Verona, attore, regista, uomo d’Arte; Giuseppe Aragno, storico; Simona Sieno vicepresidente coop ‘E Pappeci; Antonella Cuomo, collaboratore amministrativo presso il CISA de L’Orientale; ‘O Rom, gruppo musicale; Carmine D’Aniello Drom Music Lab; Carlo Licenziato Drom Music lab; Vincenzo Vecchia, docente in pensione; Rosaria Cercola, Phd Student; Carmine Monaco, Scrittore e editore del portale artistico letterario Liberarti – Social Reader Writer Artist; Tommaso Primo, musicista e cantautore; Lucia Valenzi, Fondazione Valenzi; Liliana Verdolin, Presidente dell’associazione per la pace tra i popoli di Verona; Valeria Caliendo e Associazione YaBasta Restiamo Umani Scisciano; Ciro Pesacane   presidente nazionale Forumambientalista; Lorella Severino, docente, Università di Napoli Federico II; Ivan Rovati De Vita Dope One, rapper; Roberto Colella, cantante e musicista de La Maschera; Mario Romano, musicista, Quartieri Jazz; Eugenio Bennato, musicista; Massimo Jovine, musicista 99posse; Luca Zulù Persico 99posse, musicista; Andrea Tartaglia musicista; Simona Coppola Boo musicista; Pepp’Oh Sica rapper; Luca Petrosino musicista; Daniele Sepe, musicista; Claudio Gnut Domestico, musicista; Claudio Cimmino, musicista; Francesco Cirillo, giornalista; Antonio Manfredonia, Pasticciere; Alessia Candito, giornalista; Mauro Boccuni, operatore culturale; Salvatore Scarpato, operatore sociale; Francesco Valori, musicista; Piero De Luca presidente coop ‘E Pappeci; Ada Maffettone, medico; Raffaella Battinelli, giornalista; Roberto Maturo, pasticciere; Anita Aversano, mamma a tempo pieno;

 

 

Si può aderire fino al 10 marzo inviando una mail alla testata giornalistica Identità Insorgenti: [email protected]

 

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 6 Marzo 2017 e modificato l'ultima volta il 7 Marzo 2017

Articoli correlati

Attualità | 16 Gennaio 2020

NAPOLI EST

Prostituzione minorile: un “discount” indecente nell’assordante silenzio istituzionale

Attualità | 15 Gennaio 2020

NAPOLI

Agente della Polizia Municipale aggredito in piazza Garibaldi

Ambiente | 15 Gennaio 2020

L’ANALISI

Crisi rifiuti: Napoli condannata a un’emergenza continua

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi