martedì 10 dicembre 2019
Logo Identità Insorgenti

Salvini annuncia lo “spazza-clan”, il nuovo decreto per contrastare le mafie

News | 8 Maggio 2019

Maggiore tutela per le forze dell’ordine, nuove assunzioni e lotta alla mafia e agli sfruttatori dell’immigrazione clandestina. E’ quanto preannunciato da Matteo Salvini, il cosiddetto “Spazza-Clan” che dal nuovo Decreto Sicurezza mira innanzitutto a notificare le migliaia di sentenze per condannati tutt’ora a piede libero.

Si tratta, solo a Napoli, di più di 12mila persone secondo la relazione del Presidente della Corte d’Appello che, a causa di lentezze burocratiche sono seppur condannati in via definitiva ancora a piede libero.

Ottocento le assunzioni dichiarate tra le forze dell’ordine, per un investimento da parte del ministero di 25 milioni di euro spalmati in due anni. Un intervento nazionale, chiaramente, che prevede però forti investimenti su Napoli, dove il piano riorganizzativo prevede l’aumento di oltre 500 unità.

Aumento di forze dell’ordine e riforme per le notifiche giudiziarie mai espletate. Il Salvini-bis, che sarà a breve presentato al Viminale, presenta il medesimo leit-motiv caro al Ministro dell’Interno. Più sicurezza e più forze dell’ordine, con l’intenzione di alleggerimento della burocrazia attraverso nuove norme ed una squadra incaricata ad hoc alla consegna delle notifiche giudiziarie.

Un articolo di Il Vaporetto pubblicato il 8 Maggio 2019 e modificato l'ultima volta il 8 Maggio 2019

Articoli correlati

Attualità | 23 Novembre 2019

LA BESTIA

Salvini scatena i suoi seguaci contro padre Alex Zanotelli

News | 30 Settembre 2019

LA POLEMICA

A Torino foto dei suoi studi in mostra. Il comitato no Lombroso: “Scatti razzisti”

Attualità | 6 Agosto 2019

DECRETO SICUREZZA

Niente “spazza clan”, repressione per Ong e per chi manifesta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi