fbpx
venerdì 7 agosto 2020
Logo Identità Insorgenti

SAN GENNARO

Alfano oggi a Napoli firma la “resa” al popolo della città

Attualità, Battaglie, Beni Culturali, Cultura, DueSicilieOggi, Eventi, Giustizia, Identità, Italia, NapoliCapitale, Storia | 30 Aprile 2016

Foto firma Atto ricognitivo

In occasione della tradizionale processione della domenica precedente al mese di maggio, quest’anno 30 Aprile, che festeggia il trasferimento delle reliquie del Santo Patrono dall’Agro Marciano a Capodimonte, il Ministro dell’Interno Alfano firmerà il documento stilato dalla Curia di Napoli e l’Eccellentissima Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro siglato lo scorso 23 Aprile.

Il Ministro si incontrerà con i rappresentanti dei due Enti alle ore 16.00 per poi visitare la Cappella del Tesoro alle 16.30.

La resa del Ministero e della Curia su un decreto che equiparava la Deputazione ad una Fabbriceria, cambiandone la composizione interna con l’inclusione di quattro membri della Curia che avrebbero sostituito gli storici rappresentanti dei Sedili di Napoli, è finalmente arrivata.

Le grandi abilità diplomatiche e legali dei rappresentanti della Deputazione e soprattutto la compostezza e l’unità con cui il #popolodiSanGennaro si è battuto hanno vinto.

Ricordiamo, infatti, che lo scorso 5 marzo si è tenuta la mobilitazione “Giù le mani da San Gennaro” a cui hanno aderito più di 50 associazioni con sede in tutto il mondo – potete trovare la lista ufficiale cliccando sul link blu – che, insieme alla raccolta firme per la petizione, ha dimostrato, ancora una volta, che i napoletani hanno ha cuore le proprie tradizioni e la propria autonomia e identità culturale, rappresentata dalla laicità della Deputazione. La pressione popolare esercitata, con l’azione della Deputazione, è stata tale da portale il Ministro Alfano e il Cardinale Sepe a retrocedere su un Decreto che, ancora oggi, si ha difficoltà a comprendere. L’importante è che la pace è stata fatta e che il patto siglato tra i napoletani e San Gennaro nel 1527 resti integro per tanti altri secoli.

Elena Lopresti 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 30 Aprile 2016 e modificato l'ultima volta il 30 Aprile 2017

Articoli correlati

Attualità | 7 Agosto 2020

COVID & LOCKDOWN

Desecretati verbali del Comitato Scientifico: “Adottare misure differenziate nelle varie regioni”

Attualità | 26 Luglio 2020

MODELLO LOMBARDO

Se l’indagato è Fontana per Salvini è persecuzione

Attualità | 25 Luglio 2020

VERGOGNA

La Gomorra piacentina e le solite “mele marce” con volti coperti da copyright

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi