mercoledì 23 ottobre 2019
Logo Identità Insorgenti

SAN GIOVANNI A TEDUCCIO

A Napoli Est la carica dei cinquecento: giovani in piazza contro le stese. Le associazioni chiedono incontro al Prefetto

Criminalità, Periferie | 29 Ottobre 2018

A sei mesi di distanza dall’ultima manifestazione contro le “stese” di Camorra il quartiere di San Giovanni a Teduccio riscende in piazza. Oltre 500 ragazzi delle scuole del territorio hanno tappezzato il quartiere del Rione Villa con poesie e messaggi positivi.

“Dopo il corteo di aprile – commenta Pietro Sabatino di Napoli Zeta, rete tra i promotori dell’evento –  ancora una volta associazioni, parrocchie e  scuole sono insieme per non rassegnarsi alla violenza quotidiana a San Giovanni e Napoli est. La giornata ribadisce la voglia di reagire del territorio alla prevaricazione di pochi e chiede alle istituzioni un impegno sistematico, puntuale, con una visione di lungo periodo e non solo inziative spot”.

“Chiediamo un incontro con il Prefetto per avere contezza di cosa si sta facendo sul territorio, per quanto di loro competenza. E’ arrivato il momento, vista la situazione critica nel quartiere, di chiedere alle istituzione tutte ogni sforzo possibile per risolvere un’emergenza che dura da troppo tempo”.

“Vediamo con piacere che istituzioni a più livelli hanno voluto partecipare alla manifestazione dando un segnale di presenza sul territorio. Ci auguriamo che questa presenza diventi costante nel tempo”.

“La giornata di oggi dimostra che il quartiere ha i giusti anticorpi per reagire alle “stese” – continua Sabatino – . La rete Napoli Zeta sta assolvendo al suo compito, quello di fare da collante tra la società civile e le istituzioni e da cassa di risonanza per i bisogni del territorio”.

“Ovviamente quella delle “stese” è solo uno dei temi che riguarda la periferia est della città. Nel prossimo futuro – conclude il rappresentante delle Rete Zeta –  accenderemo i riflettori anche sulle questioni ambientali che interessano l’area, quali porto, Q8, bipiani e questione mare che, ricordiamolo, è tra i più inquinati d’Italia”.

 

Un articolo di Identità Insorgenti pubblicato il 29 Ottobre 2018 e modificato l'ultima volta il 29 Ottobre 2018

Articoli correlati

Campania | 26 Giugno 2019

FOOTBALL AMERICANO

I Briganti Napoli sono i campioni del Sud: è Nine Bowl!

Campania | 18 Giugno 2019

FOOTBALL AMERICANO

I Briganti Napoli respingono l’arrembaggio e battono i Pirates Savona: è finale!

Campania | 11 Giugno 2019

FOOTBALL AMERICANO

Briganti Napoli, terzo trionfo con i Grifoni Perugia: si va in semifinale

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi